Prima banca degli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Prima banca degli Stati Uniti)
Facciata della banca

La prima banca degli Stati Uniti è stata un banca creata dal congresso degli Stati Uniti d'America, aveva sede a Filadelfia. Fa parte dei numerosi siti storici del Independence National Historical Park.

Storici[modifica | modifica wikitesto]

Creata il 25 febbraio 1791, grazie all'architetto James Hoban, venne posta sotto la guida di Alexander Hamilton (all'epoca segretario al Tesoro degli Stati Uniti), ed era stata istituita per un periodo di vent'anni. Al termine degli anni previsti si decise di non rinnovarla. Quando si tornò al potere delle banche normali queste emisero valuta in quantità eccessive, creando molti disagi, questo poi rese necessaria la creazione di una nuova banca, la seconda banca degli Stati Uniti.

Scopi[modifica | modifica wikitesto]

Anche se il governo deteneva alcune delle sue azioni, non si trattava in realtà di una banca governativa; di fatto si trattava di un'azienda privata che distribuiva profitti ai suoi azionisti.

Gli scopi per cui venne istituita erano:

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Non mancarono le critiche mosse a questo tipo di banca, gli oppositori temevano che solo poche persone, i più potenti dell'epoca, potessero trarne vantaggi effettivi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN145431401