Prigioniero del mondo/Balla Linda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prigioniero del mondo/Balla Linda
ArtistaLucio Battisti
Tipo albumSingolo
Pubblicazione20 aprile 1968
Dischi1
Tracce2
GenereMusica leggera
EtichettaDischi Ricordi (SRL 10495)
ProduttoreMogol e Lucio Battisti
Lucio Battisti - cronologia
Singolo precedente
(1967)

Prigioniero del mondo/Balla Linda è il terzo 45 giri di Lucio Battisti

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante i già notevoli successi ottenuti come autore, soprattutto con 29 settembre, portata ai vertici dell'Hit parade dall'Equipe 84, i due 45 giri pubblicati come interprete da Battisti non avevano ottenuto grossi riscontri, accentuando la sfiducia della Dischi Ricordi nelle sue capacità di cantante.

L'anno seguente i due brani furono inseriti nel primo 33 giri del cantautore, Lucio Battisti.

Prigioniero del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prigioniero del mondo.

Per l'estate del 1968 Mogol e Battisti decidono di puntare su una canzone, Prigioniero del mondo, scritta dal paroliere su una musica di Carlo Donida (ed originariamente destinata a Gianni Morandi, che la incise ma non la pubblicò per l'opinione contraria del suo produttore dell'epoca, Franco Migliacci[1]), compositore con cui aveva collaborato anche negli anni '50 il padre di Rapetti, Mariano, anche lui paroliere con lo pseudonimo Calibi. Lucio la presentò nel programma televisivo "Chissà chi lo sa" (condotto da Febo Conti); viene quindi iscritto dalla Ricordi a Un disco per l'estate 1968, ma non riesce nemmeno a passare il primo turno, e viene eliminato. Riuscirà invece ad aggiudicarsi l'edizione di quell'anno della rassegna canora "Festivalbar", nella sezione 'Discoverde'.

Balla Linda[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Balla Linda.

La casa discografica, però, concesse un'altra opportunità a Battisti, ed iscrisse al Cantagiro 1968, nel girone B dei giovani, la canzone sul retro, Balla Linda: il brano si classificò al quarto posto[2], il 45 giri iniziò a muoversi in classifica e Battisti riscosse un buon successo personale in ogni tappa della manifestazione e ottenne anche un notevole successo negli Stati Uniti con una cover inglese chiamata Bella Linda che si piazzò al ventottesimo posto nella Hit Parade.

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Hit parade[modifica | modifica wikitesto]

  • 87º singolo più venduto del 1968[3]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Prigioniero del mondo (testo di Mogol, musica di Carlo Donida; edizioni musicali Ritmi e Canzoni)
Lato B
  1. Balla Linda (testo di Mogol, musica di Lucio Battisti; edizioni musicali Fama e edizioni musicali El' & Chris)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luciano Ceri, Lucio Battisti - Pensieri e parole, edizioni Tarab, Firenze, 1996
  • Roby Matano, Battisti - Così è nato il sogno, 2003
  • Renzo Stefanel, Ma c'è qualcosa che non scordo. Lucio Battisti gli anni con Mogol, edizioni Arcana, 2007

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]