Presidenti dello Zimbabwe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lo stendardo presidenziale

I presidenti dello Zimbabwe dal 1965 (data di indipendenza dal Regno Unito, già Rhodesia Meridionale) ad oggi sono i seguenti.

Lista[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti della Rhodesia Meridionale[modifica | modifica wikitesto]

Presidente Partito Elezione Mandato
Inizio Fine
Silver - replace this image male.svg Clifford Dupont Fronte Rhodesiano 11 novembre 1965 31 dicembre 1975
Silver - replace this image male.svg Henry Everard Fronte Rhodesiano 31 dicembre 1975 14 gennaio 1976
Silver - replace this image male.svg John Wrathall Fronte Rhodesiano 14 gennaio 1976 31 agosto 1978
Silver - replace this image male.svg Henry Everard Fronte Rhodesiano 31 agosto 1978 1º novembre 1978
Silver - replace this image male.svg Jack William Pithey Fronte Rhodesiano 1º novembre 1978 5 marzo 1979
Silver - replace this image male.svg Henry Everard Fronte Rhodesiano 5 marzo 1979 1º giugno 1979

Presidenti della Repubblica di Zimbabwe-Rhodesia[modifica | modifica wikitesto]

Presidente Partito Elezione Mandato
Inizio Fine
Silver - replace this image male.svg Josiah Zion Gumede Consiglio nazionale africano unito 1º giugno 1979 12 dicembre 1979

Presidenti dello Zimbabwe[modifica | modifica wikitesto]

N. Foto Presidente Partito Elezione Mandato
Inizio Fine
1 Canaan Banana.jpg Canaan Banana
(1936-2003)
ZANU 18 aprile 1980 31 dicembre 1987
2 Robert Mugabe May 2015 (cropped).jpg Robert Mugabe
(1924-)
ZANU–PF[1] 1990, 1996,
2002, 2008,
2013
31 dicembre 1987 21 novembre 2017
Silver - replace this image male.svg Phelekezela Mphoko
(1940-)
ZANU–PF[1] ad interim[2] 21 novembre 2017 24 novembre 2017
3 Emmerson Mnangagwa President by Hope TV 2.jpg Emmerson Mnangagwa
(1942-)
ZANU–PF colpo di Stato 24 novembre 2017 in carica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Espulso dal partito il 19 novembre 2017.
  2. ^ De jure, in qualità di Vice Presidente al momento delle dimissioni di Mugabe a seguito del colpo di Stato incruento del 2017: Experts clear the air on succession, su The Herald. URL consultato il 22 novembre 2017. Di fatto non esercitò mai il suo ruolo di Capo dello Stato ad interim in quanto si trovava in visita in Giappone durante il colpo di Stato e non rientrò in Zimbabwe nei giorni successivi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]