Presentosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Presentosa creata da Paolo Mazzeschi in occasione del G8 a L'Aquila

La presentosa è un gioiello tradizionale femminile abruzzese, generalmente in oro o in metallo placcato oro indossato dalle donne nelle occasioni di festa.

La presentosa è un monile generalmente di forma tonda o tondeggiante con delle dentellature tutt'intorno o a forma di stella con intarsi in filigrana, incastonature con pietre preziose (utilizzate molto raramente) e rilievi che variano da zona a zona. Il gioiello viene attaccato a dei ganci per orecchini[1] o su di una collana per essere messo, quindi, in bella vista sul petto[2]. Il monile venne rilanciato in grande stile nel 1996 ad iniziativa dell'Ente artigianato della Maiella ( Orsogna CH) con la pubblicazione di un opuscolo (a cura del prof. Petrocelli Sante), da tale opuscolo furono ricavati degli estratti (foto ecc.) poi adottati da vari siti istituzionali. Tra le tante iniziative ricordiamo che in occasione del G8 a L'Aquila del 2009, Giovanni Chiodi donò ai capi di Stato e di Governo (e alle loro first lady) venticinque presentose,[3] create dall'orafo Paolo Mazzeschi.[4]

Significato del termine[modifica | modifica wikitesto]

In dialetto abruzzese presentosa parrebbe significare presente, dono, tuttavia altri autori vogliono fare derivare il termine da presentazione per il fidanzamento, altri ancora da presunzione femminile, in quanto il monile viene sempre posto in bella mostra ed evidenza[5].

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Le origini della presentosa non sono note, tuttavia le prime notizie attestate sulla produzione di tale manufatto risalgono ad un periodo compreso fra il 1804 e il 1816, quando compare per la prima volta come bene dotale di spose, mentre le prime fabbriche sorgono ad Agnone (appartenuta all'Abruzzo fino al 1811) ed a Guardiagrele. Nel 1894, Gabriele d'Annunzio fa una piccola descrizione del monile nel suo libro Trionfo della morte[5]. Ulteriori luoghi dove si è successivamente sviluppata la fabbricazione del gioiello sono L'Aquila, Pescocostanzo, Sulmona e Scanno. Attualmente nei centri di Pescocostanzo, Roccaraso, Scanno e Sulmona vengono realizzate delle presentose da maestranze artigiane locali[6].

Significato originario dei cuori all'interno della presentosa[modifica | modifica wikitesto]

Il motivo simbolico per eccellenza è il cuore riprodotto al centro del medaglione in diverse varianti, cuori uniti, cuore singolo, cuori accompagnati da lacrime o da sangue, da fiamme ardenti oppure uniti da una chiave. Si è diffusa nel tempo la teoria, del tutto priva di fondamento, che vuole attribuire il ciondolo con un solo cuore alle nubili, quello con due cuori alle fidanzate e quello con due cuori con mezzaluna alle maritate. A Pescocostanzo prevale la presentosa con un solo cuore. Questo ciondolo poteva essere donato in occasione della prima comunione e in quel caso riportava al centro la colomba dello Spirito Santo. Accanto a questo esistono anche altre tipologie alternative come quella con una nave al centro ad indicare il percorso sentimentale verso una nuova vita. Queste raffigurazioni simboliche erano sempre contornate da riccioli o spirali di lavorazione diversa mentre la forma è sempre quella a stella, seppure il numero delle punte può variare molto.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Descrizione da questa pagina Archiviato il 5 luglio 2009 in Internet Archive..
  2. ^ Descrizione dal sito Archiviato il 5 luglio 2009 in Internet Archive..
  3. ^ g8: regione dona 'presentosa' a leader, pegno d'amore per abruzzo (2), Adnkronos, 8 luglio 2009. URL consultato il 2 aprile 2015.
  4. ^ Giustino Parisse, Dagli aquilani medaglie ai vigili del fuoco, il Centro-la Repubblica, 16 marzo 2010. URL consultato il 2 aprile 2015.
  5. ^ a b Citazioni dai siti [1] e [2].
  6. ^ Citazione dal sito[collegamento interrotto].
  7. ^ Abruzzo Cultura - Oreficeria tradizionale - Scheda oggetto prescelto

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo