Premio Alien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il premio Alien è un riconoscimento letterario italiano, esistente dal 1994 al 2006, che premiava i migliori racconti di fantascienza, inediti o editi, purché il copyright fosse di sola proprietà dell'autore. È stato organizzato, insieme al premio Lovecraft (dedicato ai racconti di Fantasy e Horror), dagli scrittori ed editor Franco Forte e Franco Clun.

I racconti vincitori e finalisti erano poi inclusi in antologie pubblicate da editori come Mondadori, Garden e Avvenimenti o su riviste telematiche come Delos, Robot e Carmilla, nonché nelle antologie del meglio del premio Alien. L'organizzazione ha comunicato che quella del 2006 è stata l'ultima edizione bandita.

Lista dei vincitori del premio Alien[modifica | modifica wikitesto]

I Edizione - 1994[modifica | modifica wikitesto]

  • Status Judicandi, di Antonio Piras
  • Datemi la mia dolce geisha, di Giandomenico Antonioli
  • Conversazione notturna nella sala d'attesa di terza classe di una stazione di campagna, di Gianfranco De Turris
  • Loop & Loop, di Nicola Fantini
  • La rosa bianca di Napoleone, di Franco Ricciardiello

II Edizione - 1995[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Traguardo del Nuvolario, di Salvatore Perillo
  • Storia di Omero, di Vittorio Catani
  • Eglefino di Tritone in Brodetto, di Francesco Salinitro
  • Le Ore e i Giorni, di Marcello Vicchio
  • La Zona, di Giovanni Burgio

III Edizione - 1996[modifica | modifica wikitesto]

  • Mekong, di Alberto Cola
  • Il Mondo di Zoe, di Riccardo Vigilante
  • Sindrome di Nomoski, di Giovanni Burgio
  • 4° ''È Il Momento di Remigio, di Marcello Vicchio e Avis Exhilarans, di Francesco Salinitro (a pari merito)

IV Edizione - 1997[modifica | modifica wikitesto]

  • Beethoven Blues, di Pier Luigi Ubezio
  • Una rotta per Asintote, di Antonio Piras
  • Libero Come un uccello, di Federico Gattini
  • Violet Blue, di Alberto Cola
  • Yoghurt trip girl, di Giovanni Polesello

V Edizione - 1998[modifica | modifica wikitesto]

  • Joyce, di Riccardo Vigilante
  • L'Uomo dei Pupazzi di Schiuma, di Dario Tonani
  • Ozone Park, di Alberto Cola
  • Deriva, di Mauro Franzin
  • Cronocasalinga, di Alessandro Vietti
  • Le letture del Grande Fratello, di Silvano Barbesti
  • Sacri Spiriti, di Maurizio Del Santo
  • Darwin Chi?, di Federico Gattini
  • Volo di Guerra, di Marco Pauselli e Alien Hotel, di Riccardo Coltri (a pari merito)
  • 10° Colette Club Hotel Ristorante, di Francesco Salinitro

VI Edizione - 1999[modifica | modifica wikitesto]

  • Nello specchio della mente, di Gabriele Guerra
  • kRimini, di Alberto Cola e È la fine del mondo così come noi la conosciamo, di Federico Gattini (a pari merito)
  • La discesa interrotta dal rosa e dal blu, di Enrica Zunic'
  • Esagoni, di Fabio Nardini
  • Autodafé, di Ivo Torello
  • Skat, di Dario Tonani
  • L'odore, di Nicola Fantelli
  • Tsunami, di Pier Luigi Ubezio
  • I gaussiani, di Giovanni Burgio
  • 10° Ritorno a Dalibour, di Marcello Vicchio

VII Edizione - 2000[modifica | modifica wikitesto]

  • Il paziente della cella numero 5, di Federico Gattini
  • Cedric Andersen, di Gabriele Guerra
  • Cuore di roccia, di Maurizio del Santo

VIII Edizione - 2001[modifica | modifica wikitesto]

  • Il torneo, di Emanuele Viola
  • L'impulso Draper, di Luca Zaffini
  • L'occhio amorevole, di Sergio Cicconi
  • La casa di polvere, di Antonio Piras
  • Teoria.Omega, di Luca Zaffini
  • L'eroe del giorno, di Maurizio Del Santo
  • Catena alimentare, di Ivo Torello e Fior di loto nel paradiso Otaku, di Andrea Venanzoni (a pari merito)
  • Triniton, di Giacomo Colossi
  • Forever Lost, di Daniele Mittica
  • 10° L'inappetenza, di Alberto Lavoradori

IX Edizione - 2002[modifica | modifica wikitesto]

  • Triade, di Giovanni Burgio
  • L'idea dei cormorani, di Maurizio Del Santo
  • Cronovisioni, di Antonio Piras
  • Confini, di Faio Nardini
  • Nei pensieri dei vincitori, di Riccardo Coltri
  • Bios, di Antonio Giacomo Bortoluzzi
  • Un cuore grassoccio di scarso valore, di Vincenzo Mele
  • Ziqqurat tango, di Alessandro Ruggiero
  • Carne sintetica, di Jari Lanzoni
  • 10° Technosciamano, di Andrea Venanzoni

X Edizione - 2003[modifica | modifica wikitesto]

  • Oltre il battito di Pandora, di Alberto Cola
  • Sciami, di Alberto Cola e Gabriele Guerra
  • Tras una cortina del anos, di Claudio Tanari
  • Le migliori menti della SF, di Antonio Giacomo Bortoluzzi
  • Il disertore, di Giacomo Colossi
  • Fino alla fine del mondo, di Giovanni De Matteo
  • Morte di uno straccione, di Francesco Rinaldi
  • Quantica, di Fabio Nardini
  • La prima volta, di Antonio Sorrentini
  • 10° Dopo Nassiryah, di Mauro Mirci

XI Edizione - 2004[modifica | modifica wikitesto]

  • Null, di Jari Lanzoni
  • Il canto dei leviatani, di Claudio Tanari
  • Fermata obbligatoria, di Gianluca Turconi
  • Sotto il cielo di Pokaràn, di Giuseppe Pastore
  • Jal123, di Gabriele Guerra
  • Grazie a Dio sono ateo, di Enea Barbetta
  • Ciò che resterà di noi, di Giacomo Colossi
  • Marat, di Riccardo Vigilante
  • Perky Moon, di Elena Di Fazio
  • 10° Le donne sono angeli, di Beatrice Oldi

XII Edizione - 2005[modifica | modifica wikitesto]

  • La proposizione 14 dell'Etica di Spinosa, di Valentino Peyrano
  • Niagara, di Elena Di Fazio
  • Tempo del sogno, di Claudio Tanari
  • Girolamo il napoletano, di Giuseppe D'Emilio e Stefano Marcelli
  • Il campione, di Gianluca Turconi
  • Migrazione, di Mauro Mirci
  • Voci di giorni lontani, di Gabriella Stanchina
  • Alla fine dell'arcobaleno, di Gianfranco Sherwood
  • Dopo la messa, di Giacomo Colossi
  • 10° Specie dominante, di Luigina Sgarro

XIII Edizione - 2006[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Ospite, di Giampietro Stocco
  • Amiens, 1905, di Simone Conti
  • Sindrome 75, di Luigi Rinaldi
  • Anamnesi regressiva, di Giovanni De Matteo
  • Rave Party, di Giacomo Colossi
  • Diversamente abile, di Luigi Marongiu
  • Manimal, di Claudio Tanari
  • Campo di concentramento, di Valentino Peyrano
  • L'invasione dei caleidogatti, di Roberto Pelagrilli
  • 10° Il club degli scrittori, di Aldo Selleri

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]