Premi speciali (Giro d'Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Giro d'Italia.

I Premi speciali del Giro d'Italia sono riconoscimenti assegnati a corridori o squadre per meriti particolari nelle singole edizioni del Giro d'Italia. Tali premi si affiancano alle maglie rosa, ciclamino, azzurra e bianca che contraddistinguono i leader delle classifiche principali.

Trofeo Bonacossa[modifica | modifica wikitesto]

Il Trofeo Bonacossa, intitolato ad Alberto Bonacossa, viene assegnato da una giuria di giornalisti per premiare la più bella impresa del Giro d'Italia.

Trofeo Vincenzo Torriani[modifica | modifica wikitesto]

Il Trofeo Vincenzo Torriani, istituito nel 1996 dopo la morte dello storico organizzatore del Giro, premia il vincitore della tappa in cui si celebra la Cima Coppi.

Premio Fuga Pinarello[modifica | modifica wikitesto]

Il Premio Fuga Pinarello, nato come Premio Fuga Piaggio, viene assegnato al corridore che percorre più chilometri in fuga durante l'intera edizione della corsa; i punti sono assegnati nelle situazioni in cui la fuga principale è composta al massimo da 10 corridori, che sono in fuga da almeno 5 chilometri. Dal 2013 è dedicata alla memoria di Cesare Pinarello, scomparso il 2 agosto dell'anno precedente.

Premio Azzurri d'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il Premio Azzurri d'Italia veniva assegnato dall'Associazione Nazionale Atleti Olimpici Azzurri d'Italia, di cui era presidente onorario Fiorenzo Magni vincitore di tre edizioni del Giro.


Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo