Premi César 2020

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Florence Foresti, presentatrice della cerimonia

La cerimonia di premiazione della 45ª edizione dei Premi César ha avuto luogo il 28 febbraio 2020 presso il Salle Pleyel di Parigi.[1] È stata presentata da Florence Foresti.[2]

Ad ottenere il maggior numero di candidature sono state le pellicole L'ufficiale e la spia (dodici), La belle époque e I miserabili (undici) e Ritratto della giovane in fiamme (dieci).

Il maggior numero di premi è stato ottenuto da I miserabili (quattro), L'ufficiale e la spia e La belle époque (tre), Non conosci Papicha e Dov'è il mio corpo? (due).

L'edizione 2020 è stata al centro di diversi cambiamenti e polemiche. Il César del pubblico, a differenza delle precedenti edizioni in cui veniva automaticamente assegnato al film francese con il maggior incasso al botteghino nell'anno precedente, è questa volta determinato da un voto dell'Accademia che designa il vincitore tra i cinque principali film francesi del botteghino 2019, al fine di rappresentare sia la scelta del pubblico che il voto dei professionisti del cinema.[3][4] Il César onorario doveva essere assegnato all'attore statunitense Brad Pitt non è stato infine premiato, l'attore non si è presentato all'ultimo minuto per motivi sconosciuti.[5]

Dopo assegnazione del premio per il miglior regista a Roman Polański, su cui pende un'accusa di stupro, molte persone hanno abbandonato la cerimonia, tra cui Adèle Haenel, Céline Sciamma e la presentatrice della cerimonia Florence Foresti.[6][7]

Vincitori e candidati[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore promessa maschile[modifica | modifica wikitesto]

Migliore promessa femminile[modifica | modifica wikitesto]

Migliore sceneggiatura originale[modifica | modifica wikitesto]

Migliore adattamento[modifica | modifica wikitesto]

Migliore fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior montaggio[modifica | modifica wikitesto]

Migliore scenografia[modifica | modifica wikitesto]

Migliori costumi[modifica | modifica wikitesto]

Migliore musica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sonoro[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film straniero[modifica | modifica wikitesto]

Migliore opera prima[modifica | modifica wikitesto]

Miglior documentario[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

César del pubblico[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Premi César, 12 nomination per "L'ufficiale e la spia" di Roman Polanski, su rainews.it. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  2. ^ (FR) César 2020: Florence Foresti, maîtresse de cérémonie, su huffingtonpost.fr. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  3. ^ (FR) César du public : le règlement va changer en 2020, su allocine.fr. URL consultato il 4 marzo 2020.
  4. ^ (FR) Cinéma : de nouvelles règles pour l’attribution du César du public, su leparisien.fr. URL consultato il 4 marzo 2020.
  5. ^ (EN) Brad Pitt snubs French Oscars as Polanski row rages, su ctvnews.ca. URL consultato il 4 marzo 2020.
  6. ^ Polanski vince tra le polemiche il César alla regia per “L’ufficiale e la spia”, su lastampa.it. URL consultato il 4 marzo 2020.
  7. ^ (FR) Césars : le changement, c’est pas maintenant, su next.liberation.fr. URL consultato il 4 marzo 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema