Prehistoric Park

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prehistoric Park
Paese Regno Unito
Anno 2006
Formato miniserie TV
Genere documentario
Stagioni 1
Puntate 6
Durata
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio
Crediti
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dal 22 luglio 2006
Al 26 agosto 2006
Rete televisiva ITV
Animal Planet
National Geographic Channel
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal
Al
Rete televisiva La 7
Opere audiovisive correlate
Altre Nel mondo dei dinosauri
« Al nostro mondo manca qualcosa ... Gli straordinari animali cancellati dal tempo ... E se potessimo farli ritornare in vita? E se l'estinzione non fosse un processo irreversibile? »
(Voce narrante)
« Per noi esploratori essere morsi dagli animali, è una medaglia al valore! »
(Nigel Marven)


Prehistoric Park è una miniserie televisiva documentario inglese in 6 puntate nel quale s'immagina che lo zoologo Nigel Marven e i suoi collaboratori creino una riserva naturale unica al mondo, in cui vivano in appositi recinti creature primitive come i dinosauri o i mammut. Alcuni esemplari riusciranno anche a riprodursi.

Il programma è stato girato nel corso dell'estate 2006 dalla britannica Impossible Pictures ed è stato prodotto dalla BBC. In Italia è stata trasmessa da La7.

Nigel Marven salverebbe alcuni esemplari di questi creature dall'estinzione ritornando di milioni di anni indietro nel tempo grazie ad una "porta del tempo".

Nigel è convinto che al nostro pianeta manchi qualcosa: è per questo che affronterà viaggi rischiosi attraverso la porta del tempo per salvare gli esemplari di specie estinte e per ridare alla Terra quello che ha perso nel corso dei secoli.

Puntate[modifica | modifica sorgente]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV Originale Prima TV Italia
1 T. rex Returns Il ritorno del T-rex 22 luglio 2006
2 A Mammoth Undertaking La femmina di mammut 29 luglio 2006
3 Dinobirds Gli uccelli preistorici 5 agosto 2006
4 Saving the Sabretooth L'antenato della tigre 12 agosto 2006
5 The Bug House Insetti giganteschi 19 agosto 2006
6 Supercroc Il coccodrillo gigante 26 agosto 2006

Il ritorno del T-rex[modifica | modifica sorgente]

Nigel Marven, il conduttore dello spettacolo.

La prima puntata è ambientata nel Cretaceo, 65 milioni di anni fa: Nigel vuole salvare il Tirannosauro dall'estinzione, ma prima cattura e trasporta nel XXI secolo un giovane Triceratopo, che chiamerà Teo, e poi un intero branco di Ornithomimus. Poi, quando l'asteroide si schianta sulla Terra, Nigel riesce finalmente a portare al parco due cuccioli di T-rex, "ribattezzati" Terence e Mathilda. Alla fine della 1ª puntata al parco sono arrivati 23 dinosauri tra cui 1 Triceratops (Teo), 20 Ornithomimus e 2 Tyrannosaurus.

La femmina di mammut[modifica | modifica sorgente]

Nel secondo episodio, il nostro esploratore viaggia fino all'ultima glaciazione per salvare uno degli ultimi Mammut. Viene attaccato da un orso delle caverne, ma riesce a sfuggirgli. Riesce anche a salvare un Elasmotherium, un gigantesco rinoceronte lanoso. Dopo di che si occupa dei Mammut lanosi. Trova una femmina ferita, che riesce a trasportare al parco dove verrà curata, e la battezza col nome di Martha. Arrivata, però, comincerà a soffrire la solitudine e verrà integrata con un branco di elefanti africani. Alla fine gli animali arrivati nella 2' puntata sono: 1 mammut lanoso e 1 elasmoterium.

Gli uccelli preistorici[modifica | modifica sorgente]

Nella terza puntata, Nigel si avventura nuovamente nel Cretaceo, 125 milioni di anni fa, in Cina, dove tenterà di catturare i dinosauri con le penne, tra i quali il Microraptor, un piccolo dinosauro pennuto volante. Inoltre, attirerà nella "porta del tempo" un gruppo di Titanosauri, grossi sauropodi asiatici, dopo essere sfuggito per miracolo all'eruzione del vicino vulcano. Dovrà anche vedersela con gli Incisivosauri e con un gruppo di Mei Long.

L'antenato della tigre[modifica | modifica sorgente]

La meta successiva dello zoologo sarà il Pleistocene, nel Sudamerica preistorico. La sua quarta missione è salvare lo Smilodon, la famosa "tigre dai denti a sciabola". Nelle praterie incontra dei grossi Toxodon, strani mammiferi erbivori simili agli ippopotami. Durante la missione, porterà in salvo nella nostra epoca anche un Titanis, l'uccello del terrore. Alla fine, porterà a termine il suo compito trasportando una coppia di Smilodon nel parco.

Insetti giganteschi[modifica | modifica sorgente]

Dopo di che, Nigel si dirige più lontano che mai nel tempo, 300 milioni di anni fa, nelle foreste del Carbonifero. Qui, se la dovrà vedere con insetti giganti e con anfibi primitivi, tra i quali un crassigirino che non si risparmierà di azzannargli la gamba. Riesce a catturare una Meganeura, un'enorme libellula. Verso sera viene punto da un pulmonoscorpio, ma la ferita non risulterà mortale. Ad un certo punto, la foresta s'incendia, e Nigel riesce a salvare anche un'Arthropleura, un millepiedi grande come un uomo.

Il coccodrillo gigante[modifica | modifica sorgente]

Nella sua ultima e più pericolosa avventura, lo zoologo ritorna ancora una volta nel Cretaceo, 75 milioni di anni fa, in Texas, dove cercherà di catturare un Deinosuchus, il grande coccodrillo. Ci riuscirà, ma rischierà la vita nell'impresa, e porterà con sé anche un Troodon, come clandestino sulla jeep. Raggiunto il parco, Nigel dovrà riportare l'ordine nella riserva, perché i Titanosauri, presi dal panico, hanno divelto tutti i recinti. Fuggito in tempo dalla T-rex salvata nella prima missione grazie al Deinosuco, riesce a far ritornare il parco sotto controllo. Almeno fino alla sua prossima avventura...

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione