Predestination

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Predestination
Predestination.png
Ethan Hawke in una scena del film
Titolo originale Predestination
Lingua originale inglese
Paese di produzione Australia
Anno 2014
Durata 97 min
Rapporto 2,35: 1
Genere thriller, fantascienza, drammatico
Regia Michael e Peter Spierig
Soggetto Robert A. Heinlein (racconto)
Sceneggiatura Michael e Peter Spierig
Produttore Paddy McDonald, Tim McGahan, Michael e Peter Spierig
Produttore esecutivo Michael Burton, Gary Hamilton, Matt Kennedy, James M. Vernon
Casa di produzione Blacklab Entertainment, Screen Australia, Wolfhound Pictures
Distribuzione (Italia) Notorious Pictures
Fotografia Ben Nott
Montaggio Matt Villa
Effetti speciali Ceri Nicholls
Musiche Peter Spierig
Scenografia Matthew Putland
Costumi Wendy Cork
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Predestination è un film del 2014 scritto e diretto dai Michael e Peter Spierig.

È un thriller fantascientifico con protagonisti Ethan Hawke e Sarah Snook, adattamento cinematografico del racconto di Robert A. Heinlein Tutti voi zombie (...All You Zombies...) pubblicato nel 1959.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un agente temporale governativo utilizza i viaggi nel tempo per dare la caccia a un misterioso terrorista battezzato dalla stampa "Fizzle Bomber", l'agente rimane sfigurato da un'esplosione e gli viene impiantata una nuova faccia. Nel corso di una nuova missione, l'agente lavora sotto copertura in un bar dove incontra John, un giovane uomo che si guadagna da vivere scrivendo nella rubrica delle "confessioni intime" per un giornale femminile.

John scommette con l'agente di avere una storia incredibile da raccontargli. In origine infatti il suo nome era Jane ed egli nacque femmina, venendo subito abbandonata in un orfanotrofio. Una volta donna incontrò un uomo misterioso che la sedusse e improvvisamente l'abbandonò, successivamente Jane si rese conto di essere incinta.

Disperata e sola, venne ricoverata in una clinica dove ebbe un travagliato parto prematuro. Al suo risveglio un medico le rivelò che nel suo corpo possedeva organi riproduttivi sia femminili che maschili e a causa di una grave emorragia era stato necessario rimuovere quelli femminili, Jane quindi dopo una serie di operazioni, cambia il proprio nome in John.

L'agente temporale afferma che può far conoscere a Jane/John l'uomo che la mise incinta, egli incuriosito accetta e si ritrova indietro nel passato, scoprendo la vera professione del barista. Seguendo le indicazioni dell'agente, John si dirige nel luogo dove Jane incontrò l'uomo con cui ebbe una relazione e scopre con sorpresa che si tratta di lui stesso.

Successivamente John viene richiamato dall'agente che lavorava al bar e scopre che Jane divenuta John non è altro che lo stesso agente sotto copertura, che lavorava al bar, con un nuovo volto a causa dell'esplosione causata dallo scontro con "Fizzle Bomber".

Inoltre si vede John col nuovo volto, rapire la neonata Jane e portarla nel passato.

Infine l'agente oramai arrivato al pensionamento anticipato a causa dei troppi viaggi nel tempo da lui intrapresi - che come effetto collaterale, con l'andare del tempo, possono provocare gravi problemi neurologici - viene licenziato e come premio spedito in un epoca scelta da lui.

A quel punto innesca la disattivazione della sua macchina del tempo ma questa segnala un errore nella procedura e rimane attiva.

Riesaminando i vecchi indizi su Fizzle Bomber riesce infine a trovarlo, salvo scoprire che si tratta di lui stesso invecchiato.

Capisce quindi che il suo capo sapeva già tutto dell'identità del dinamitardo ma lo ha lasciato in attività proprio per spronare gli agenti temporali a dare sempre il meglio di sé stessi in tutti i casi, per evitare che si ripetessero stragi e tragedie come quelle organizzate da John / Jane / Fizzle Bomber.

Quest'ultimo però confessa alla sua versione più giovane che ogni attentato dinamitardo da lui fatto era per evitare tragedie peggiori e mostra ritagli di giornale su terribili stragi che le sue bombe, colpendo singoli obiettivi, avevano evitato; poi chiede a John di non ucciderlo perché altrimenti lui stesso, con il tempo, diventerebbe Fizzle Bomber dato che la sua versione anziana ricorda perfettamente quello che lui stesso da giovane aveva fatto in quel frangente.

Il giovane John però spara e uccide la sua versione anziana. Ritornato nella sua casa, ascoltando i suoi discorsi, si capisce che i problemi neuorologici dovuti ai viaggi temporali stanno già minando la sua personalità che, inevitabilmente, lo porteranno ad essere Fizzle Bomber.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto è stato ufficializzato nel maggio del 2012, con come registi Michael e Peter Spierig, anche autori della sceneggiatura.[1] Gli Spierig hanno scelto di adattare il racconto originale di Heinlein con pochissime variazioni, tra cui anche l'aggiunta di un prologo e di un epilogo.[2][3]

Nel maggio 2012, Ethan Hawke è entrato nel cast del film.[4] Nel febbraio 2013, Sarah Snook è entrata nel cast,[5] seguita nel maggio dello stesso anno da Noah Taylor.[6] Il film è stato parzialmente finanziato da Screen Australia.[7]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film hanno avuto inizio l'8 aprile 2013 e sono durate sei settimane.[8][6] Si sono svolte interamente a Melbourne, in Australia, in diverse località cittadine.[9][2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima l'8 marzo 2014 al South by Southwest Film Festival.[10] L'anteprima australiana si è tenuta il 31 luglio 2014 al Melbourne International Film Festival.[11]

È stato distribuito nelle sale cinematografiche australiane a partire dal 28 agosto 2014 da Pinnacle Films,[12] mentre in Italia è uscito il 1° luglio 2015, distribuito da Notorious Pictures.[13]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Predestination è stato accolto positivamente da parte della critica,[14] che ne ha lodato prevalentemente la sceneggiatura e l'interpretazione di Sarah Snook.[10][15]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dave McNary, 'Predestination' eyes early 2013 shoot, in Variety, 14 maggio 2012. URL consultato il 23 marzo 2014.
  2. ^ a b (EN) Michael Bodey, Spierig brothers tackle time travel in their new movie 'Predestination', in The Australian, 20 agosto 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  3. ^ (EN) Alex Godfrey, Ethan Hawke: 'Mining your life is the only way to stumble on anything real', in The Guardian, 29 novembre 2014. URL consultato il 5 dicembre 2014.
  4. ^ (EN) Lucas Shaw, Arclight Films Acquires Spierig Bros.' 'Predestination', su thewrap.com, 14 maggio 2012. URL consultato il 23 marzo 2014.
  5. ^ (EN) Sarah Snook Set To Star Opposite Ethan Hawke In 'Predestination', su deadline.com, 28 febbraio 2013. URL consultato il 23 marzo 2014.
  6. ^ a b (EN) Emily Blatchford, Noah Taylor joins Hawke, Snook in Predestination cast, su if.com.au, 13 maggio 2013. URL consultato il 23 marzo 2014.
  7. ^ (EN) Screen Australia Backs Ethan Hawke 'Predestination', 2 Other Projects, su deadline.com, 5 settembre 2012. URL consultato il 23 marzo 2014.
  8. ^ (EN) Brendan Swift, Spierig brothers' Predestination to shoot in April, su if.com.au, 19 febbraio 2013. URL consultato il 23 marzo 2014.
  9. ^ (EN) Karl Quinn, Ethan Hawke to make sci-fi film in Melbourne, in The Sydney Morning Herald, 20 febbraio 2013. URL consultato il 23 marzo 2014.
  10. ^ a b (EN) Justin Chang, SXSW Film Review: 'Predestination', in Variety, 9 marzo 2014. URL consultato il 23 marzo 2014.
  11. ^ MIFF Opening Night Gala 2014, Melbourne International Film Festival, 31 luglio 2014. URL consultato il 5 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2014).
  12. ^ (EN) Predestination: Aussie sci-fi film shot in Melbourne but set in Cleveland destined for greatness, in The Sunday Telegraph, 23 agosto 2014.
  13. ^ Predestination, in MYmovies.it, Mo-Net Srl.
  14. ^ (EN) Predestination, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. Modifica su Wikidata
  15. ^ (EN) Karl Quinn, MIFF 2014 review: Predestination, in The Sydney Morning Herald, 30 luglio 2014. URL consultato il 5 agosto 2014.
  16. ^ (EN) AACTA Winners & Nominees - 4th AACTA Awards, aacta.org, 29 gennaio 2015. URL consultato il 30 gennaio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]