Prayer (Disturbed)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prayer
Disturbed - Prayer.png
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaDisturbed
Tipo albumSingolo
Pubblicazione20 agosto 2002
Durata3:41
Album di provenienzaBelieve
GenereAlternative metal
EtichettaReprise Records
ProduttoreJohnny K
Registrazionemarzo-aprile 2002 nei Groovemaster Studios a Chicago, Illinois
Disturbed - cronologia
Singolo precedente
(2000)
Singolo successivo
(2002)

Prayer è il primo singolo estratto da Believe, secondo album del gruppo musicale alternative metal statunitense Disturbed.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip di Prayer è stato diretto dai fratelli Strause nel tardo giugno del 2002 e pubblicato il mese successivo. Il cantante David Draiman, che ha scritto il Trattamento per il video, spiegò che esso è basato sulla storia di Giobbe dalla Bibbia. Per tutto il video, Draiman cammina lungo una strada verso un'enorme massa di luce fiammeggiante e passa davanti a varie scene di disperazione, come una prostituta, un senzatetto ed un prete che predica la fine del mondo. Mentre continua la camminata, gli altri membri della band hanno degli incidenti: Steve Kmak viene ricoperto da dai detriti caduti da un'impalcatura instabile, Dan Donegan ha un incidente in auto e Mike Wengren viene investito da un'esplosione durante una costruzione. All'apice del video, Steve, Dan e Mike risorgono misteriosamente e insieme a Draiman sopravvivono ad un terremoto. Draiman ha spiegato, "È come Giobbe che viene messo in mezzo a prove e sofferenze e continua ad arrivare indenne e a raggiungere la sua redenzione."[1].

Al momento della pubblicazione, vari media si rifiutarono di mandare in onda il video musicale, citando le sue presunte somiglianze alle immagini degli attentati dell'11 settembre 2001. Originalmente i Disturbed pianificarono una modifica del video per la messa in onda[2], ma alla fine decisero di non farla[3]. Draiman spiegò questa scelta dicendo "Se noi fossimo favorevoli alla modifica del video... allora sarebbe come se noi fossimo d'accordo sulla decisione che c'è qualcosa del video che è offensivo o provocatorio abbastanza che sia pericoloso per loro mandarlo in onda. Noi non siamo d'accordo."[3]. Draiman successivamente criticò la decisione di togliere il video dalla messa in onda al posto di altri video, "Noi non abbiamo un personaggio nel nostro video che ritrae Osama bin Laden e corre e danza in giro, che è un fattore direttamente ricollegabile con l'11 settembre."[3].

Nel 2004 InterGen, un'organizzazione no profit cattolica, utilizzò il videoclip di Prayer per incoraggiare la gente a dialogare riguardo alla cultura e all'essere cristiani. «Guardate le immagini e pensate a ciò che significa per voi», disse il leader Brian Mitchell al pubblico composto da 30 adulti prima di mostrargli il video. «C'è un'intensità in ciò che dicono. Quanto c'è un tale livello d'intensità, ti domandi "Che cosa la sta guidando?"». Nel filmato «quest'uomo vuole avere una conversazione a proposito di fede e linguaggio. Noi non lo capiamo e troppo frequentemente, come Chiesa, noi non permettiamo che se ne parli. A noi non piacce il contesti culturale e non siamo a nostro agio con esso», disse Mitchell.[4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Prayer - 3:39
  2. Fear (Live) - 3:50
  3. Conflict (Live) - 4:40

Durata totale: 12:09

CD 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. Prayer - 3:39
  2. Droppin' Plates (Live) - 3:56
  3. Shout 2000 (Live) - 4:47

Durata totale: 12:22

Posizioni in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classifica Posizione
2002 US Mainstream Rock Tracks[5] 3
US Alternative Songs[5] 3
US Hot 100[5] 58
Canadian Singles[5] 14

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jon Wiederhorn, Disturbed conjure fire, earthquakes for "Prayer" video, MTV, 13 giugno 2002. URL consultato il 17 luglio 2009..
  2. ^ Jon Wiederhorn, Disturbed video deemed too disturbing; band examines plan B, MTV, 6 agosto 2002. URL consultato il 17 luglio 2009.
  3. ^ a b c Jon Wiederhorn, Disturbed refuse to re-edit "Prayer" video for airplay, MTV, 20 agosto 2002. URL consultato il 17 luglio 2009.
  4. ^ (EN) Catholic Organization Uses DISTURBED Video To 'Enlighten' Others, Roadrunner Records, 16 marzo 2004. (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2012).
  5. ^ a b c d Disturbed Singles Charts, Allmusic. URL consultato il 15 febbraio 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Heavy metal