Pratt & Whitney PW6000

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pratt & Whitney PW 6000
Pratt & Whitney PW 6000.jpg
Un Pratt & Whitney PW 6000
Descrizione
CostruttoreStati Uniti Pratt & Whitney
Tipoturboventola
Dimensioni
Lunghezza2.740 mm
Diametro1.440 mm
Prestazioni
Spinta99-106 kN(22.100 - 23.800 lbf )
Note
[1][2]
voci di motori presenti su Wikipedia

I Pratt & Whitney PW6000 compongono una famiglia di motori aeronautici turboventola prodotti dall'azienda statunitense Pratt & Whitney. Progettati congiuntamente con la tedesca MTU Aero Engines, questi motori sono stati montati sugli Airbus A318.

Storia del Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine degli anni novanta la Pratt & Whitney iniziò a progettare un motore con una minima complessità sia per minimizzare i costi di manutenzione sia per raggiungere un peso ridotto, in modo da ridurre il consumo di carburante. I primi test evidenziarono come un motore a cinque stadi non fosse adatto allo scopo, quindi la società americana si rivolse alla MTU Aero Engines per progettare un motore a sei stadi. L'azienda tedesca progettò e poi mise in produzione un compressore ad alta pressione e una turbina a bassa pressione. Il compressore viene azionato da una turbina monostadio. Prima che il PW6000 entrasse in servizio ha completato più di 29.000 cicli e 14.000 ore di test di sviluppo.[2]

Il motore ha fatto il suo primo volo il 21 agosto 2000 su un aereo di prova partito dal Plattsburgh International Airport, completando con successo un test di un'ora e 20 minuti.[3] La Federal Aviation Administration, l'agenzia governativa statunitense che regola l'aviazione civile, ha rilasciato la certificazione per l'idoneità al volo del motore nel novembre del 2004.[4] Nel 2006 anche l'ente per la sicurezza aerea europea, EASA, ha rilasciato la certificazione per questo tipo di propulsori.[5]

A causa dei ritardi del progetto il cliente di lancio, la cilena LAN Airlines, ha ricevuto il primo Airbus A318 con montati i PW6000 nel 2007.[6]

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ PW6000 Fact Sheet (PDF), United Technologies. URL consultato il 23 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2012).
  2. ^ a b Sito ufficiale Pratt & Whitney.
  3. ^ PW6000 Makes First Flight - Press Release, United Technologies, 21 agosto 2000. URL consultato il 23 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2012).
  4. ^ mtu.de Archiviato il 24 aprile 2015 in Internet Archive..
  5. ^ flightglobal.com.
  6. ^ flightglobal.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]