Praiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Praiano
comune
Praiano – Stemma Praiano – Bandiera
Praiano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.png Salerno
Amministrazione
SindacoGiovanni Di Martino (Lista civica di Centro-sinistra "Insieme in Libertà")
Territorio
Coordinate40°36′40″N 14°32′00″E / 40.611111°N 14.533333°E40.611111; 14.533333 (Praiano)Coordinate: 40°36′40″N 14°32′00″E / 40.611111°N 14.533333°E40.611111; 14.533333 (Praiano)
Altitudine120 m s.l.m.
Superficie2,67 km²
Abitanti2 081[1] (31-12-2010)
Densità779,4 ab./km²
FrazioniVettica Maggiore, Marina di Praia
Comuni confinantiAgerola (NA), Furore, Positano
Altre informazioni
Cod. postale84010
Prefisso089
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT065102
Cod. catastaleG976
TargaSA
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantiPraianesi
PatronoSan Luca, San Gennaro, Madonna Annunziata
Giorno festivo25 marzo, Prima domenica di Maggio, Prima domenica di Luglio, 19 settembre, 18 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Praiano
Praiano
Praiano – Mappa
Posizione del comune di Praiano all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale

Praiano (/praˡjaːnɔ/) è un comune italiano di 2081 abitanti della provincia di Salerno in Campania, appartenente geograficamente alla Costiera Amalfitana.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La stazione meteorologica più vicina è quella di Amalfi. In base alla media trentennale di riferimento 1961-1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +10,7 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di +26,8 °C.

Le precipitazioni medie annue superano i 1.700 mm, distribuite mediamente in 96 giorni, e presentano un minimo estivo, un picco in autunno-inverno ed un massimo secondario in primavera[2].

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome probabilmente deriva dal termine praia, ossia spiaggia, dal greco plagion ("πλαγιον", piano inclinato), con l'aggiunta del suffisso di pertinenza -anus (Plagianus).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana di rito cattolico appartenenti all'Arcidiocesi di Amalfi-Cava de' Tirreni.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Festività di Maria SS. Annunziata, in frazione Marina di Praia, alla fine di marzo.
  • Luminaria di San Domenico, con annessa festività, in frazione Vettica Maggiore, nei primi di agosto.
  • Festival della tradizione.
  • Festa di San Luca Patrono di Praiano, la prima domenica di luglio e il 18 ottobre.
  • Festa di San Gennaro Patrono di Vettica Maggiore, la seconda domenica di maggio e il 19 settembre.
  • Processione via mare del quadro bizantino della Madonna Posa Posa, da Positano a Praiano. Dopo una sosta a Positano alla cappella dell'isola di Gallo Lungo, nell'arcipelago de Li Galli, va a Marina di Praia e si ferma per qualche giorno nella chiesa di Maria SS. Annunziata, da dove dopo viene riportata a Positano attraverso una lunga processione via mare.
  • Festività Pasquali e Natalizie, nelle frazioni di Vettica Maggiore e Marina di Praia e nel paese.
  • Festa delle origini di Praiano 13 Agosto

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Principali arterie stradali[modifica | modifica wikitesto]

  • Strada Statale 163 Italia.svg Strada statale 163 Amalfitana, principale asse viario di accesso al territorio comunale.
  • Strada Provinciale 285 Innesto SS 163-Abitato di Praiano.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

I trasporti urbani sono effettuati dalla società Torquato Tasso; i trasferimenti per le altre località della Costiera amalfitana sono effettuati dalla società Sita Sud.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Le competenze in materia di difesa del suolo sono delegate dalla Campania all'Autorità di bacino regionale Destra Sele.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010
  2. ^ Tabella climatica mensile e annuale (TXT), in Archivio climatico DBT, ENEA.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242774288
Campania Portale Campania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Campania