Praenomina romani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Onomastica romana.

Segue un elenco dei praenomina romani.

  • Amulius – "Amulio", raro.
  • Appius (Ap.) – usato solo dalla Gens Claudia.
  • Aulus (A.) – talvolta Olus.
  • Camillus – associato con le Gentes Furia/Arrutia dopo la loro fusione nel I secolo.
  • Decius – associato con la Gens Minatia.
  • Decimus (D.) – "Decimo", molto usato.
  • Drusus – dopo Tiberio divenne un praenomen della Gens Claudia.
  • Flavius – "Flavio", praenomen Imperiale dopo il III secolo.
  • Gaius (C.) – l'abbreviazione in "C." e non in "G." si spiega perché in origine la "c", terza lettera dell'alfabeto latino, aveva il suono della "g" e corrispondeva così al "gamma" greco; la lettera "g" fu introdotta solo più tardi nell'alfabeto romano.
  • Gallus – raro e dubbio.
  • Gnaeus (Cn.) – "Gneo" - per i motivi dell'abbreviazione in "Cn." e non in "Gn." si rimanda a quanto segnalato circa l'abbreviazione del praenomen Gaio.
  • Herius – Associato con la Gens Asinia.
  • Kaeso (K.) – talvolta Caeso, raro.
  • Lucius (L.) – "Lucio", molto usato.
  • Manius (M'. o Mn.) – raro, "M'." viene spesso confuso con "M.".
  • Marcus (M.) – "Marco", molto usato.
  • Numerius (N.) – associato con la Gens Fabia.
  • Postumus – "Postumo", raro.
  • Publius (P.) – "Publio", molto usato.
  • Quintus (Q.) – "Quinto", molto usato.
  • Secundus – "Secondo".
  • Servius (Ser.) – da Servus ("schiavo"), raro.
  • Sextus (Sex.) – "Sesto".
  • Spurius (Sp.) – "Spurio".
  • Tertius – "Terzo", diffuso.
  • Tiberius (Ti.) – "Tiberio" dal nome del Tevere (Tiberis), molto usato.
  • Titus (T.) – "Tito", molto usato.