Power Macintosh 8500

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Power Macintosh 8500
Power Macintosh 8500 150.jpg
Classe di computer personal computer
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Produttore Apple
Presentazione agosto 1995
Fine vendita gennaio 1997
Prezzo di lancio $ 4 000
CPU PowerPC 604, PowerPC 604e
Frequenza 120/180 MHz
FPU integrata nella CPU
MMU non presente
L1 Cache 32/64 KB
L2 Cache 256 KB
Bus 45/50 MHz
ROM 4 MB
RAM di serie 16 MB
RAM massima 1024 MB
Slot RAM 8 da 70 ns
Slot interni 3 PCI
Tastiera incorporata no
Display incorporato no
Drive incorporati 1 FDD (1 440 KB),
1 Lettore CD,
1 HDD
RAM video 2 MB DRAM Max 4 MB
Ingresso audio 16 bit stereo
Uscita audio 16 bit stereo
Comunicazione Ethernet 10Mbit
Unità ottica 4x/8x CD-ROM
Disco rigido 1/2 GB
Porte 1 ADB,
2 Seriali,
1 SCSI,
1 S-Video,
1 Video Composito
SO di serie System 7.5.2
Consumo 225 Watt
Peso 11,3 kg
Dimensioni (A x L x P) 35,5 x 19,5 x 40 cm
Sito Web

Il Power Macintosh 8500 è stato il primo Mac dotato della possibilità di sostituire la daughtercard. Questa era una novità fra i computer Apple che non avevano mai fornito alcuna possibilità di modificare parti interne della macchina, se non la memoria.

L'obiettivo[modifica | modifica wikitesto]

Questo modello di Power Macintosh fu venduto principalmente per lavorare con grafica di alto livello, includendo entrate ed uscite per S-Video e Video Composito. Il sistema che supportava, tuttavia, il System 7.5.2 in quel momento non dava grosse possibilità per lo sviluppo di grafica.

Modifiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Power Macintosh 8500, come molti altri modelli della serie x500 subì molte modifiche, dopo la sua introduzione. La prima versione era dotata di un processore PowerPC 604 alla velocità di 120 MHz, il quale venne presto sostituito con uno identico, ma funzionante a 150 MHz. Tempo dopo, Apple rilasciò un altro rifacimento del processore, chiamato PowerPC 604e che portava la velocità del Power Macintosh a 180 MHz.

Dismissione[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 1997, il computer uscì dal commercio. Solo un mese dopo, a febbraio venne sostituito dal Power Macintosh 8600, che portava la velocità a ben 200 MHz, sfruttando il PowerPC 604e ed il PowerPC 604ev.