Pourquoi pas?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pourquoi pas?
Tonnerres de Brest 2012 - Pourquoi Pas - 001.jpg
Descrizione generale
Civil and Naval Ensign of France.svg
TipoNavire océanographique (N/O) / Nave oceanografica (AGOR)
Classeunica
Numero unità1
In servizio conCivil and Naval Ensign of France.svg Ifremer / SHOM
ArmatoreGenavir
ProprietàCivil and Naval Ensign of France.svg Ifremer (55%)
Civil and Naval Ensign of France.svg Marine nationale (45%)
IdentificazioneIndicativo di chiamata radio ITU: FMCY FoxtrotMikeCharlieYankee

Numero IMO: 9285548

Numero MMSI: 228207600
Utilizzatore principaleCivil and Naval Ensign of France.svg Ifremer (180 giorni/anno)
Altri utilizzatoriCivil and Naval Ensign of France.svg SHOM (150 giorni/anno)
Ordine17 dicembre 2002
CostruttoriChantiers de l'Atlantique
CantiereSaint-Nazaire
Impostazione20 gennaio 2004
Varo14 ottobre 2004
Entrata in servizio27 settembre 2005
Statoin servizio
Caratteristiche generali
Dislocamento5.000 t. e
6.000 t. a pieno carico
Lunghezza107,6 m
Larghezza20 m
Altezza32,5 m
Pescaggio6,9 m
Propulsione4 moteurs diesel Wärtsilä 8 L 20 C x 1440 kW;
2 MEP Alstom APC x 1650 kW;
2 eliche - 4.350 cv (3.300 kW);
3 propulsori di prua e 1 propulsore posteriore 370 kW
Velocità14,5 nodi (26,85 km/h)
Autonomia8.100 mn a 10 kn (64 giorni)
Equipaggiocivile Genavir di 35 persone, 40 scientifici e idrografi

#collegamenti esterni

voci di navi presenti su Wikipedia

La Pourquoi pas? è, secondo la terminologia francese, una nave d'esplorazione profonda (in francese: Navire d'Exploration Profonde - NEP). La nave ha lo statuto di nave civile e non militare e il suo equipaggio è costituito da personale civile della Genavir. L'hull classification symbol è AGOR in inglese Oceanographic Research Ship. La nave opera a profitto dell'Institut français de recherche pour l'exploitation de la mer (Ifremer), l'istituto francese di ricerca per l'esplorazione del mare, e del Service hydrographique et océanographique de la Marine (SHOM), il servizio idrografico e oceanografico della Marina. La nave porta il nome di Pourquoi Pas?, nome di 4 navi d'esplorazione polare del comandante Charcot (1867–1936), medico, navigatore, esploratore ed oceanografo francese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

In vista della sostituzione delle due navi oceanograficheL'Espérance (A 756) e la D'Entrecasteaux (P 674) – la Marine nationale e lo SHOM preparano il programma Bâtiments Hydrographiques et Océanographiques (BHO).
La Marine nationale e l'Ifremer si accordano per la realizzazione di due navi idrografiche e oceanografiche e il 17 luglio 2000 è siglato il partenariato tra la Marine e l'Ifremer. Questo partenariato prevede la realizzazione di due navi:

  • una nave militare, la BHO Beautemps-Beaupré, finanziata al 95% dalla Marine e al 5% dall'Ifremer e utilizzata dallo SHOM per 300 giorni all'anno e dall'Ifremer per 10 giorni all'anno, e
  • una nave civile, la NEP Pourquoi pas?, finanziata al 45% dalla Marine e al 55% dall'Ifremer e utilizzata dallo SHOM per 150 giorni all'anno e dall'Ifremer per 180 giorni all'anno.

Missioni[modifica | modifica wikitesto]

Le sue principali missioni, sia costiere che d'altura, portano sull'idrografia, la scienza della terra e l'oceanografia fisica, chimica e biologica.

La Pourquoi pas? utilizza i sommergibili d'esplorazione AUV Nautile (pilotato, immersione a 6.000 metri) e ROV Victor 6000 (pilotato a distanza, portata 8.000 metri e immersione 6.000 metri).

  • Idrografia d'altura e costiera con l'utilizzo di vedette idrografiche;
  • Cartografia sottomarina grazie a sonde e caratterizzazione del sottosuolo (sismicità, gravimetria, magnetismo);
  • Esplorazione delle colonne d'acqua e delle correnti marine;
  • Studio multi scala dei processi fisici, biologici o geologici;
  • Ricognizione dei siti con mezzi acustici, uso di sistemi acustici rimorchiati (Système Acoustique Remorqué - SAR), ROV teleguidati Victor 6000 o AUV autonomi Nautile, posizionamento sul fondale con cavo del penetrometro Penfeld;
  • Prelevamento e analisi di campioni d'acqua, di materie viventi, di sedimenti o di rocce;
  • Uso del sistema di assistenza ai sottomarini in difficoltà, scafandro Newsuit della Marine.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Equipaggiamenti elettronici[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistema di trasmissioni per satellite Inmarsat
  • 2 radar Kongsberg ARPA
  • Sonde multi fasce grandi e piccoli fondali Renson e altri equipaggiamenti scientifici posti sotto lo scafo in un carenage a forma di T (13x9m) chiamato gondole
  • Sistema di trasmissioni delle informazioni SDIV
  • Sistema di posizionamento dinamico

Equipaggiamenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Parte posteriore di 500 m² (25x20) con una gru a portale da 22 tonnellate
  • 3 gru a portale laterali
    • 1 braccio écrémeur di 12 metri (aggiunto nel dicembre 2003)
    • 1 gru da 15 tonnellate
    • 1 gru da 8 tonnellate
  • 2 cannoni ad acqua
  • 1 o 2 vedette idrografiche Fassmer
  • 950 m² di locali scientifici (4 sale di trattamento e 3 laboratoiri)
  • Posto riservato per una piattaforma per elicotteri a prua
  • 2 AUV/ROV Nautile e Victor 6000

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]