Posto di passaggio Chiesaccia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
PP Chiesaccia
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàVillafranca in Lunigiana, località Chiesaccia
Coordinate44°15′14.3″N 9°57′21.39″E / 44.253972°N 9.955943°E44.253972; 9.955943
Lineeferrovia Pontremolese
Storia
Stato attualein uso
Attivazione2005
Caratteristiche
TipoPosto di passaggio in superficie, passante
Binari2
GestoreRete Ferroviaria Italiana
DintorniVillafranca in Lunigiana, Terrarossa, Fiume Magra
 
Mappa di localizzazione: Toscana
PP Chiesaccia
PP Chiesaccia

Il posto di passaggio Chiesaccia è un posto di passaggio situato al chilometro 94+307 della ferrovia Pontremolese[1] in posizione nord-ovest rispetto alla frazione di Terrarossa. Da questa località avviene il passaggio dal semplice al doppio binario che mette in comunicazione la nuova variante di tracciato della ferrovia Pontremolese (attivata nel settembre 2005) con la nuova stazione di Aulla Lunigiana e la stazione di Santo Stefano di Magra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto venne attivato nel settembre 2005 e permette il passaggio dal singolo binario del tracciato originale della Pontremolese (lato Parma) al doppio binario della variante attivata nello stesso anno passante per Aulla Lunigiana[2][3].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La località dispone di un fabbricato di servizio, dal quale interno viene controllato l'impianto, di una banchina e dei due binari della linea (collegati tra loro tramite un deviatoio di immissione posto lato Parma).

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Essendo un semplice posto di movimento l'impianto non è abilitato al traffico viaggiatori. In tale località avviene unicamente lo smistamento sul binario 2 (o "pari") dei treni provenienti da Parma e sul binario 1 (o "dispari") di quelli provenienti da La Spezia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RFI 2003, pp. 56, 58-59, 64-65, 199-201, 205-208.
  2. ^ Pontremolese in crescita, in "I Treni" n. 275 (novembre 2005), p. 5
  3. ^ RFI 2005

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]