Portuense

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Q. XI Portuense
Bandiera ufficiale
Trastevere - Porta Portese 1050836.JPG
Porta Portese, che separa Portuense da Trastevere
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Città Roma-Stemma.png Roma Capitale
Circoscrizione Municipio Roma XI
Municipio Roma XII
Data istituzione 20 agosto 1921[1]
Codice 211
Superficie 4,9278 km²
Abitanti 83 025 ab.[2] (2015)
Densità 16 848,29 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Coordinate: 41°51′18.86″N 12°27′10.44″E / 41.855239°N 12.452901°E41.855239; 12.452901

Portuense
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Città Roma-Stemma.png Roma Capitale
Circoscrizione Municipio Roma XI
Data istituzione 29-30 luglio 1977[3]
Codice 15B
Superficie 2,32 km²
Abitanti 29 308 ab.[4] (2015)
Densità 12 632,76 ab./km²

Portuense è l'undicesimo quartiere di Roma, indicato con Q. XI.

Il toponimo indica anche la zona urbanistica 15B del Municipio Roma XI (ex Municipio Roma XV) di Roma Capitale.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nell'area sud della città, a ridosso delle Mura aureliane e del fiume Tevere.

Il quartiere confina:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Portuense è fra i primi 15 quartieri nati nel 1911, ufficialmente istituiti nel 1921 e prese il nome dalla via Portuense.

Durante l'occupazione nazista fu teatro di assalti ai forni ed episodi di resistenza[senza fonte].

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

D'azzurro alla nave d'oro attrezzata d'argento.[10]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Urbanistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio del Portuense si estendono le seguenti zone urbanistiche: l'omonima 15B, gran parte della 16A Marconi, una piccola parte della 16D Gianicolense e l'intera 15C Pian due Torri.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovia regionale laziale FL1.svg
 È raggiungibile dalle stazioni di: Roma Trastevere e Villa Bonelli.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere ha una squadra principale di calcio, il Real Portuense, che milita nel campionato di prima categoria laziale girone C della provincia di Roma. La squadra si allena e gioca nel campo sportivo Paolo Valenti in via di Bravetta 417, nel suburbio Gianicolense. I colori sociali sono l'azzurro e il nero.[Probabilmente la sede è nel suburbio Portuense, non nel quartiere, troppo lontano dal campo sportivo.]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Delibera di Giunta n. 20 del 20 agosto 1921.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per suddivisione toponomastica.
  3. ^ Delibera consiliare n. 2983 del 29-30 luglio 1977.
  4. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per zone urbanistiche.
  5. ^ Separato dal fiume Tevere, dal Ponte Testaccio al Ponte dell'Industria.
  6. ^ Separato dal fiume Tevere, nel tratto dal Ponte dell'Industria al viadotto della Magliana.
  7. ^ Separato dal fiume Tevere, altezza viadotto della Magliana.
  8. ^ Separato da viale Isacco Newton, dal viadotto della Magliana a via Portuense.
  9. ^ Separato da via Portuense, nel tratto da viale Isacco Newton fino all'altezza di Ponte Testaccio.
  10. ^ Carlo Pietrangeli, p. 192.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Carpaneto e altri, I quartieri di Roma, Roma, Newton Compton Editori, 1997, ISBN 978-88-8183-639-0.
  • Carlo Pietrangeli, Insegne e stemmi dei rioni di Roma, in Capitolium. Rassegna di attività municipali, anno XXVIII, nº 6, Roma, Tumminelli - Istituto Romano di Arti Grafiche, 1953.
  • Mauro Quercioli, QUARTIERE XI. PORTUENSE, in I Rioni e i Quartieri di Roma, vol. 7, Roma, Newton Compton Editori, 1991.
  • Claudio Rendina e Donatella Paradisi, Le strade di Roma, vol. 1, Roma, Newton Compton Editori, 2004, ISBN 88-541-0208-3.
  • Claudio Rendina, I quartieri di Roma, vol. 1, Roma, Newton Compton Editori, 2006, ISBN 978-88-541-0594-2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma