Porto marittimo internazionale di Türkmenbaşy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porto marittimo internazionale di Türkmenbaşy
Hafenviertel Türkmenbaschy.jpg
Porto marittimo internazionale di Türkmenbaşy
StatoTurkmenistan Turkmenistan
LocalitàTürkmenbaşy
MareMar Caspio
Tipoporto commerciale marittimo
Coordinate39°59′03.8″N 53°01′40.89″E / 39.98439°N 53.028025°E39.98439; 53.028025
Mappa di localizzazione: Turkmenistan
Porto marittimo internazionale di Türkmenbaşy

Il porto marittimo internazionale di Türkmenbaşy è il principale porto passeggeri e cargo della città di Türkmenbaşy, in Turkmenistan.

Si trova nella parte orientale del Mar Caspio. Le linee regolari servono le rotte per Baku (Azerbaigian),[1] Aktau (Kazakistan) e Astrachan' (Russia).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nave Alcyone nel 1998 nel porto della città di Türkmenbaşy
Il Mar Caspio e il porto di Türkmenbaşy

Il porto è stato fondato nell'ottobre 1896 sulla costa orientale del Mar Caspio. Il 1º gennaio 1903 fu istituita l'Autorità portuale della marina mercantile. Il traffico merci è aumentato nel corso degli anni, ed è così nata l'idea di costruire un terminal per i traghetti. Dal 1959, fu avviata la costruzione del terminal traghetto e i viaggi regolari sulla rotta marittima Baku-Krasnovodsk iniziarono nel 1962. I trasporti dal terminal dei traghetti ha permesso di accelerare notevolmente la consegna delle merci.

Nel 2000-2003 è stato avviato un imponente progetto di ricostruzione. Il vecchio porto è stato ricostruito insieme alla creazione di magazzini, di nuovi ancoraggi per le navi e altre nuove strutture con attrezzature moderne.

Nel 2013, il porto ha costruito il catamarano passeggeri "Charlak". È stato il primo progetto di costruzione navale di questo livello nella storia del porto.[2]

Il 15 agosto 2013 è iniziata la costruzione di un nuovo porto, del valore di 2 miliardi di dollari, da parte della società turca GAP İnşaat.[3] Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato il presidente del Turkmenistan Gurbanguly Berdimuhamedov e il primo ministro turco Recep Tayyip Erdoğan.[4] La costruzione è stata completata nel 2018.[5] Il progetto prevede la realizzazione dei terminal traghetti, passeggeri e merci in 1.200.000 metri quadrati. È prevista anche la costruzione di un cantiere navale.[6][7]

Rilevanza[modifica | modifica wikitesto]

Il porto di Türkmenbaşy ha una grande importanza geopolitica in Eurasia. Essendo sulla rotta commerciale Europa-Caucaso-Asia (TRACECA), è in grado di accogliere navi durante tutto l'anno, 24 ore su 24 per effettuare operazioni di carico e scarico. Il porto è una "porta marittima", che collega l'Asia centrale all'Europa tramite rotte marittime, stradali e ferroviarie e funge da importante snodo di transito nella regione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Turkmenbashi International seaport offers cargo and passenger transportation services
  2. ^ Today.az, http://www.today.az/news/regions/117829.html.
  3. ^ calik.com, http://www.calik.com/en/PressReleases2013/2013/08/21/a-turkmen-port-for-the-silk-road?id=1fd2d01e-20f2-4b08-b804-ac23d13b5114. URL consultato il 1º ottobre 2013.
  4. ^ Turkmenistan.ru, http://www.turkmenistan.ru/en/articles/17342.html.
  5. ^ Turkmenbashiseaport.tm, http://turkmenbashiseaport.tm/en/page/about-Us-History. URL consultato il 10 febbraio 2019.
  6. ^ In.reuters.com, https://in.reuters.com/article/turkmenistan-port-idINL6N0GG2CL20130815.
  7. ^ Turkmenistan.ru, http://www.turkmenistan.ru/en/articles/18426.html.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]