Porto San Pancrazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Porto san Pancrazio è un quartiere di Verona. Il quartiere è abitato da 5.641 persone.[1] È chiuso a Nord dalla Ferrovia, che lo separa da Borgo Venezia e dai quartieri attigui, e a Ovest e a Sud dal fiume Adige, che lo separa dal centro storico e da Borgo Roma.

Immediatamente a Nord-Ovest si trova il Cimitero Monumentale.

È un quartiere piuttosto piccolo, residenziale, a circa 2km ad est dal centro storico.

Cenni Storici[modifica | modifica wikitesto]

Il nome "Porto" deriva dal fatto che una volta, nel luogo dell'attuale Ponte del Pestrino, che lo collega alla zona chiamata Oltre Adige o Pestrino appunto, e che separa il quartiere da Borgo Roma, faceva servizio un piccolo traghetto.

Nel passato il quartiere era abitato prevalentemente da operai che lavoravano nelle fabbriche dei quartieri a Nord-Est e da agricoltori che avevano piccole aziende agricole lungo il l'argine del fiume Adige. Il terreno coltivato era ed è tuttora ottimo perché molto sabbioso (probabilmente era il vecchio letto del fiume) e facilmente irrigabile data la presenza di numerose sorgenti e di una roggia chiamata “la Morandina” che percorre tutte le proprietà. Un tempo i terreni erano coltivati a rotazione con foraggio per animali e cereali. Non mancavano bellissimi frutteti e vigneti. Ottima era la produzione degli asparagi e delle fragole.

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

  • Asilo Nido "Il Porto dei Piccoli"
  • Scuola materna "Sole Luna"
  • Scuola materna "D.Preto"

Scuola media L.Fava

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Verona. I quartieri della città di Verona. Differenze e similarità. Anno 2002. p.36
Verona Portale Verona: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Verona