Porter Robinson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Porter Robinson
Porter Robinson 2014 profile pic.png
Porter Robinson
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Future Bass
Dubstep
Synth-Pop
Progressive House
Electro House
Periodo di attività 2008 – in attività
Etichetta OWSLA, Big Beat, Astralwerks, Virgin EMI Records
Studio 2
Gruppi e artisti correlati Madeon, ODESZA, Mat Zo
Sito web

Porter Robinson (Atlanta, 15 luglio 1992) è un disc jockey e produttore discografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Porter inizia a comporre musica elettronica all'età di 13 anni usando il software ACID Pro (per poi passare a FL Studio), principalmente per emulare le sonorità del videogioco giapponese Dance Dance Revolution

Il successo e la carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo singolo, Say My Name, riscuote un enorme successo tanto che raggiunge la prima posizione nella Beatport's Electro House chart, e gli permette di pubblicare nel 2011 il suo primo album Spitfire attraverso la nuova etichetta di Skrillex, OWSLA.

Nell'aprile del 2012 esce il suo singolo Language (tramite Big Beat Records e Ministry of Sound), il successo è immediato e il singolo raggiunge subito la prima posizione nella famosa Beatport Top 100, oltre ad avere un grossa influenza sul genere Progressive House. Il 17 dicembre dello stesso anno, in combutta con il produttore britannico Mat Zo, rilascia il suo nuovo singolo Easy, il quale riscontrerà molto successo.

Nel 2012 ha partecipato a numerosi festival come Tomorrowland, Coachella, Creamfields, Future Music Festival, Ultra Music Festival, Electric Daisy Carnival, Lollapalooza, Stereosonic, Electric Zoo, Amsterdam Dance Event, Mystery Land, ZoukOut, Camp Bisco, e CounterPoint.

Il 2014 è l'anno che consacrerà ufficialmente il giovane produttore statunitense. Durante il suo corso rilascia 4 nuovi singoli: Sea of Voices, Sad Machine, Lionhearted (con la partecipazione degli Urban Cone), e Flicker. Le suddette tracce fanno infatti da anteprima al suo primo album studio, WORLDS, il quale verrà pubblicato il 12 agosto sotto Virgin EMI e Astralwerks. Il nuovo album sancisce un netto cambiamento dalle sonorità sia di Spitfire che dei due successivi singoli, maturando un distacco dai generi Electro e Progressive House, accostandosi al mondo della Future Bass, e del Synth-Pop, con uno stile che richiama anche la Dubstep. É proprio grazie a WORLDS che Porter ottiene un posto in cima al panorama dell'elettronica mondiale, diventando un'icona e massimo esponente del suo genere e stile.

Nel 2015 lavora al remix di The Thrill, traccia dei Nero.

Il 2 ottobre del 2015, sempre sotto la stessa etichetta, viene pubblicato l'album dei remix di WORLDS, contenenti ODESZA Slumberjack, Point Point ecc...

A distanza di un anno dalla sua ultimo traccia, nell'agosto del 2016 Porter pubblica la sua nuova canzone "Shelter", in collaborazione con il produttore e amico Madeon (il video ufficiale del brano verrà successivamente rilasciato il 14 ottobre con A-1 Pictures). I due, lo stesso 11 agosto, annunciano inoltre la programmazione dell'omonimo tour mondiale, che vedrà partecipe principalmente il Nord America, per poi arrivare in Europa per tre tappe (Parigi, Londra, Amsterdam), ma anche in Australia e Giappone, per poi chiudere finalmente in ad Aprile del 2017 al Coachella. Porter e Hugo in questi mesi consolidano sia il rapporto di amicizia che avevano instaurato tempo prima, sia quello artistico, caratterizzando i loro live set con remix, mashup e versioni dei loro singoli. A detta di entrambi, il lavoro svolto li ha molto uniti e formati a livello produttivo, ma ciononostante i due annunciano che lo Shelter Tour non si ripeterà.

Durante i primi mesi del 2017 Porter Robinson subisce un attacco hacker, ed in poco tempo vengono diffusi dei file contenenti suoi singoli mai rilasciati dal 2011, oltre a tutte le Live Edit dei suoi due tour.

Nel corso della sua carriera Porter si è anche occupato di co-produrre il singolo Clarity dell'artista tedesco ZEDD, oltre alle numerosi voci che riguardano alcune sue ghost-production nel panorama EDM.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010:Porter Robinson - Leaving
  • 2010:Porter Robinson - Get Brain
  • 2010:Porter Robinson - Say My Name
  • 2010:Porter Robinson - Hello (ft. Lazy Rich)
  • 2010:Porter Robinson - The Wildcat
  • 2011:Porter Robinson - Unison
  • 2012:Porter Robinson - Language
  • 2012:Porter Robinson - Easy (w/. Mat Zo)
  • 2014:Porter Robinson - Sea of Voices
  • 2014:Porter Robinson - Sad Machine
  • 2014:Porter Robinson - Lionhearted (feat. Urban Cone)
  • 2014:Porter Robinson - Flicker
  • 2016:Porter Robinson & Madeon - Shelter

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011: Spitfire
  • 2012: Spitfire Bonus Remixes
  • 2014: Worlds
  • 2015: Worlds (Remixed)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN310509339 · LCCN: (ENno2014125414 · ISNI: (EN0000 0004 0781 8016 · GND: (DE105698385X