Porte di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa delle porte romane lungo le mura aureliane.

Le porte delle mura di Roma sono molto numerose, soprattutto considerando che la città ha posseduto per secoli la stessa cinta muraria.

Di seguito viene proposto (in ordine alfabetico) l'elenco delle porte romane suddivise secondo le mura di appartenenza (serviane, aureliane, leonine e gianicolensi). Sono indicate anche le porte oggi non più esistenti.

Porte delle Mura aureliane[modifica | modifica wikitesto]

Il rilievo adrianeo nell'Arco di Costantino che mostra Marco, sulla cui testa vola una Vittoria, tra Marte e la Virtus che lo invitano a entrare nella Porta Triumphalis; sullo sfondo il tempio di Fortuna

Ecco, di seguito, l'elenco delle porte nelle Mura Aureliane, da nord ed in senso orario:

Porte delle Mura gianicolensi[modifica | modifica wikitesto]

Porte delle Mura leonine[modifica | modifica wikitesto]

Porte delle Mura serviane[modifica | modifica wikitesto]

Porte non murarie[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene non faccia parte delle porte nelle mura cittadine, è molto nota anche la cosiddetta Porta Alchemica, ora collocata nei giardini di Piazza Vittorio, nel rione Esquilino. Molto celebre è anche la Porta Furba, in realtà un'apertura maggiore dell'Acquedotto Felice per incrociare la Via Tuscolana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mauro Quercioli, Le porte di Roma, Newton & Compton, Roma 1997, ISBN 88-7983-544-0
  • Lucos Cozza, Mura di Roma dalla Porta Latina all'Appia, BSR 76, pp. 99-154, 2008
  • Lucos Cozza, La Porta Asinaria in un disegno del XVI secolo, RendPontAc 81, pp. 607-611, 2009

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]