Port-Valais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Port-Valais
comune
Port-Valais – Stemma
Port-Valais – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Wallis matt.svg Vallese
DistrettoMonthey
Amministrazione
Lingue ufficialiFrancese
Territorio
Coordinate46°22′25″N 6°52′15″E / 46.373611°N 6.870833°E46.373611; 6.870833 (Port-Valais)Coordinate: 46°22′25″N 6°52′15″E / 46.373611°N 6.870833°E46.373611; 6.870833 (Port-Valais)
Altitudine390 m s.l.m.
Superficie14,3 km²
Abitanti3 937 (2016)
Densità275,31 ab./km²
FrazioniLe Bouveret, Les Evouettes
Comuni confinantiChessel (VD), Noville (VD), Saint-Gingolph, Vouvry
Altre informazioni
Cod. postale1897
Prefisso024
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS6154
TargaVS
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Port-Valais
Port-Valais
Port-Valais – Mappa
Sito istituzionale

Port-Valais (toponimo francese; in tedesco Portwallis, desueto[1]) è un comune svizzero di 3 937 abitanti del Canton Vallese, nel distretto di Monthey.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Port-Valais è situato alla confluenza del Rodano nel Lago di Ginevra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di San Michele
  • Chiesa parrocchiale di San Michele, attestata dal 1445[1];
  • Abbazia di Saint-Benoît de Port-Valais, fondata nel 1956[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Port-Valais è servito dalle di Le Bouveret e di Les Evouettes, sulla ferrovia Saint-Gingolph-Saint-Maurice, ed è attraversato dal canale Stockalper.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Patrick Maye, Port-Valais, in Dizionario storico della Svizzera, 7 aprile 2011. URL consultato il 2 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151844847
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera