Porsche Panamera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porsche Panamera
Porsche Panamera Diesel (970, Facelift) – Frontansicht, 11. August 2013, Essen.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Porsche
Tipo principale coupé a 4 porte
Produzione dal 2009
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 5015 a 5172 mm
Larghezza 1940 mm
Altezza 1418 mm
Passo da 2920 a 3070 mm
Massa da 1910 a 2200 kg
Altro
Assemblaggio Lipsia
Altre antenate Porsche 989
Stessa famiglia Porsche Cayenne
Auto simili Audi A7
BMW Serie 6 Gran Coupé
Mercedes-Benz Classe CLS
Note dati tecnici riferiti alla prima serie
Porsche Panamera Diesel (970, Facelift) – Heckansicht, 11. August 2013, Essen.jpg

La Porsche Panamera è una coupé a 4 porte di lusso, commercializzata dalla fine di maggio 2009. Per la casa automobilistica tedesca si tratta di un modello precedentemente inedito, tramite il quale ha potuto espandere la propria gamma di autoveicoli, essendo la prima berlina quattro porte di serie.[1] Nel 2016 ne è stata presentata la seconda generazione e nel 2017 ne è stata presentata una variante shooting brake chiamata Panamera Sport Turismo.

Contesto e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della Panamera è derivato, come quello delle versioni Carrera della 911, dalla competizione agonistica Carrera Panamericana.[2] La Panamera è generalmente considerata come l'erede della Porsche 989, concept car della fine degli anni 1980 che rappresenta la prima quattro porte in assoluto della casa tedesca.[3]

Come la Porsche Cayenne, primo SUV del marchio, la Panamera ha sconvolto molti puristi del marchio Porsche, in quando è stato visto come un tentativo di allargare la gamma Porsche al di là di quella delle sportive ad alte prestazioni. La Panamera andò in contrasto con l'offerta della casa, in particolare con le sue automobili leggere a due porte con motore posteriore o centrale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La presentazione, avvenuta nel mese di aprile 2009 in Cina, ha svelato solo una parte della gamma del modello (3 versioni), poi ampliata a 9 (tra cui una diesel e una ibrida). Inoltre esiste la versione a passo allungato di 15 cm, chiamata Executive.

Nell'Aprile 2013 viene presentato un restyling che oltre a modifiche di gruppi ottici e paraurti introduce alcune novità a livello motoristico.

Il 4.8 V8 da 400 CV è stato sostituito dal più potente e prestante 3.0 V6 biturbo da 420 CV per la versione S.

Corpo vettura[modifica | modifica wikitesto]

La Panamera è una coupé a 4 porte lunga circa 5 metri, con velocità di punta comprese tra i 259 km/h della versione Diesel e i 310 km/h della versione Turbo S. I quattro posti sono costituiti da poltrone singole; lo stile esterno richiama volutamente, specie nella parte anteriore, quello della Porsche 911, in modo da rendere la Panamera immediatamente riconoscibile come Porsche.

La produzione avviene nello stabilimento di Lipsia, lo stesso dove viene assemblata la Porsche Cayenne, a dimostrazione della presenza di molti punti in comune tra i due modelli (a partire dai propulsori e dalla trasmissione integrale sui modelli 4S e Turbo).

I mercati a cui il modello è destinato sono, oltre a Europa e USA, soprattutto i mercati emergenti (Russia, Cina, Medio Oriente): non a caso la presentazione è avvenuta al salone cinese di Shanghai.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia max
(Nm)
Emissioni CO2
(g/km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(km/h)
Consumo medio
(l/100 km)
Panamera dal 2010 Benzina 3605 228 kW (310 CV) 400 196 6"3 259 8,4
Panamera 4 dal 2010 Benzina 3605 220 kW (300 CV) 400 203 6"1 257 8,7
Panamera S dal 2009 Benzina 2997 309 kW (420 CV) 520 204 5"1 286 8,7
Panamera 4S dal 2009 Benzina 2997 309 kW (420 CV) 500 208 4"8 287 8,9
Panamera GTS dal 2011 Benzina 4806 324 kW (440 CV) 520 249 4"4 288 10,7
Panamera Turbo dal 2009 Benzina 4806 368 kW (500 CV) 700 239 4"1 305 10,2
Panamera Turbo S dal 2011 Benzina 4806 405 kW (550 CV) 800 239 3"8 310 10,2
Panamera Diesel dal 2011 Diesel 2967 224 kW (300 CV) 650 166 6"0 259 6,3
Panamera S E-Hybrid dal 2011 Ibrida 2995 245 kW (333 CV) + 70 kW (95 CV) 440 71 5"5 270 3,1

Seconda generazione (2016-)[modifica | modifica wikitesto]

La seconda generazione della Panamera è stata svelata il 28 giugno 2016 ad un evento speciale a Berlino.[4] Il nome in codice è Tipo 971[5]; la vettura, costruita sulla nuova piattaforma Porsche MSB (Modular Standard Drive) del gruppo VW, è 35 millimetri più lunga e più larga di 5 mm rispetto alla prima generazione, con 30 millimetri di passo in più. L'interno presenta un cruscotto ridisegnato, con una strumentazione di bordo della console centrale composta da superfici sensibili al tocco in sostituzione della precedente generazione dotata di pulsanti fisici. Il contagiri, unico strumento analogico, è montato centralmente al quadro strumenti e si rifà al quello della Porsche 356 A del 1955.[6] La nuova vettura è dotata di due display da sette pollici al posto dei classici quadranti a lancette nel cruscotto, con un altro schermo touchscreen da 12,3 pollici che funge anche da navigatore satellitare con l'integrazione di Apple CarPlay presente nella console centrale. La nuova strumentazione viene chiamata Advanced Cockpit. Sotto il cofano motore c'è una nuova gamma di motori, con al lancio disponibili solo le versioni Panamera 4S, 4S Diesel e Turbo.[7]

Nel mese di marzo 2017 Porsche ha presentato la Panamera Turbo S E-Hybrid, una vettura ibrida plug-in. La Turbo S E-Hybrid è dotata del motore V8 da 4,0 litri dalla Panamera Turbo, ma esso viene accoppiato con un motore elettrico. La potenza totale del sistema è di 680 CV, che la rende la seconda Porsche di serie più potente mai costruita, dopo la 918 Spyder.[8]

La nuova Panamera esteticamente non presente più il portellone posteriore arrotondato che aveva diviso la critica automobilistica della precedente serie, ma ora la coda con uno stile più affusolato e squadrato, richiama quella della 911[9] attraverso i fari e la striscia posteriore longitudinale a LED. Questo miglioramento nel design ha contribuito a chiarire l'identità del modello come una vettura sportiva orientata al turismo.[10]

Nel marzo 2017 al salone di Ginevra viene presentata una versione shooting brake della Panamera II serie costruita sulla stessa base, chiamata Panamera Sport Turismo.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Porsche Panamera. URL consultato il 10 aprile 2017.
  2. ^ Porsche: cosa significano nomi, sigle, codici. La guida per il vero appassionato, in Automoto.it. URL consultato il 10 aprile 2017.
  3. ^ Porsche 989: storia di un’auto mai nata, in AllaGuida. URL consultato il 10 aprile 2017.
  4. ^ Porsche svela a Berlino la nuova Panamera - Tgcom24, in Tgcom24. URL consultato l'8 aprile 2017.
  5. ^ (EN) Porsche Panamera 971 - Stuttcars.com, su Stuttcars.com. URL consultato l'8 aprile 2017.
  6. ^ Nuova Porsche Panamera: la sportiva fra le berline di categoria superiore, Centro Porsche Parma, su www.dealers.it.porsche.com. URL consultato l'8 aprile 2017.
  7. ^ Porsche Panamera, la limousine diventa sportiva. URL consultato l'8 aprile 2017.
  8. ^ Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid, l'ibrida furiosa, in OmniAuto.it. URL consultato l'8 aprile 2017.
  9. ^ Redazione Motorbox, Prova su strada: Porsche Panamera 2017: prova, dotazioni, prezzi, in MotorBox. URL consultato l'8 aprile 2017.
  10. ^ Nuova Porsche Panamera: quando la sportiva incontra il lusso, in Automoto.it. URL consultato l'8 aprile 2017.
  11. ^ Ecco la nuova Sport Turismo: la Porsche Panamera è anche “station wagon”, su LaStampa.it. URL consultato il 10 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili