Porsche C88

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Porsche C88
Porsche 2009 51 (RaBoe).jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Porsche
Tipo principale prototipo
Produzione nel 1994
Esemplari prodotti 1

La Porsche C88 è il prototipo di un'auto di classe media progettata per il mercato cinese nel 1994, in risposta all'invito, rivolto da parte del Governo cinese ad alcuni produttori di autoveicoli per una nuova gamma di automobili[1]. Tale prototipo fu realizzato in quattro mesi dagli ingegneri della Porsche e fu esposto al pubblico all'Auto Show di Pechino del 1994.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A causa della legislazione cinese, restrittiva in fatto di controllo delle nascite, la C88 fu progettata con un solo posto adatto ad un bambino ed il prototipo presentato dall'amministratore delegato in persona Wendelin Wiedeking, il quale imparò il discorso in cinese mandarino. Secondo quanto riportato dal direttore del Museo Porsche, Dieter Landenberger, "'Il Governo cinese disse di essere molto grato e che avrebbe utilizzato quelle idee a titolo gratuito, e che se si fosse guardato alle attuali auto cinesi, si sarebbero potuti cogliere in esse molti dettagli della C88".

La C88 fu intesa col fine di estendere il mercato dei prodotti Porsche in India, paese nel quale la casa automobilistica di Stoccarda non godeva di successo commerciale. Porsche ha più di recente ingegnerizzato piccole auto per una serie di produttori, fra le quali Audi RS2, Lada Samara e SEAT Ibiza.

Il prototipo è oggi esposto al Porsche Museum di Stoccarda, in Germania. La carrozzeria compatta a tre volumi e quattro porte non somigliava a nessun'altra Porsche. Inoltre sulla carrozzeria non era apposto lo stemma Porsche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Articolo su The Independent

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili