Pontificia Commissione Centrale per l'Arte Sacra in Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Pontificia Commissione centrale per l'arte sacra in Italia venne costituita con Circolare della Segreteria di Stato agli Ordinari d'Italia n. 34215 il 1º settembre 1924 e restò attiva fino al 1989.

Ebbe come obiettivo la conservazione del vasto patrimonio d'arte della Chiesa cattolica e costituito da edifici sacri, quadri, sculture, suppellettili liturgiche, reliquari, paramenti di culto.

Tra gli scopi della Commissione quello di mantenere alto l'interesse e lo zelo devoto per la conservazione e l'incremento del patrimonio artistico della Chiesa.

Alle "Commissioni diocesane" è attribuito il compito di compilare inventari degli oggetti d'arte, di costituire e gestire i Musei diocesani e promuovere la cultura dell'arte sacra nelle diocesi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Commissione Centrale per l'Arte Sacra in Italia sito ufficiale da Archivum Secretum Vaticanum