Ponte di Verrazzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ponte di Verrazzano (disambigua).
Ponte di Verrazzano
Verrazano-Bridge-Dawn.jpg
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
CittàNew York
AttraversaThe Narrows
Coordinate40°36′23″N 74°02′44″W / 40.606389°N 74.045556°W40.606389; -74.045556Coordinate: 40°36′23″N 74°02′44″W / 40.606389°N 74.045556°W40.606389; -74.045556
Dati tecnici
Tipoponte sospeso
Materialeacciaio
Lunghezza1 600 m
Luce max.1 298 m
Altezza luce69,5 m
Larghezza31,5 m
Altezza210 m
Realizzazione
ProgettistaOthmar Ammann e altri
Costruzione1959-1964
Mappa di localizzazione

Il ponte di Verrazzano (in inglese Verrazzano-Narrows Bridge), conosciuto anche come The Verrazzano, è un ponte sospeso di New York. È dedicato al navigatore italiano Giovanni da Verrazzano, primo europeo a raggiungere, nel 1524, la zona dove attualmente si trova New York.

Attraversa il braccio di mare The Narrows, congiungendo i due distretti newyorkesi di Staten Island e Brooklyn.

L'attraversamento del ponte è a pedaggio per le automobili dirette verso Staten Island, con un costo (dal marzo 2015) di 16 $ per i non residenti.[1]. Nell'altra direzione è gratuito.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il concetto urbanistico è opera di Robert Moses e la progettazione dell'ingegnere Othmar Ammann. All'epoca della sua inaugurazione, avvenuta nel 1964, si trattava del ponte sospeso più lungo del mondo, primato mantenuto fino al 1981[2]. Date le dimensioni, il progetto dovette tenere conto della curvatura terrestre.[3]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte è una sorta di cancello per l'accesso ai porti di New York e del New Jersey

La maggior parte del traffico marittimo verso i porti di New York e del New Jersey passa sotto questo ponte. Si tratta di un elemento urbanistico di primo piano, dato che i suoi altissimi piloni sono visibili da numerosi quartieri della città. La campata che viene a formarsi tra i due piloni copre quasi l'intera distanza tra le due rive e raggiunge la lunghezza di 1298 m, la maggiore negli Stati Uniti.[4]

Ciascuno dei due piloni pesa 27.000 tonnellate. Due strade a sei corsie si sovrappongono formando un doppio strato, il cui livello inferiore fu aperto al pubblico nel 1969. Per l'attraversamento del ponte è necessario pagare un pedaggio.

Grafia del nome[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati fatti vari tentativi per correggere la grafia scorretta "Verrazano" usata negli Stati Uniti fino al settembre 2018 con quella corretta "Verrazzano", con il sostegno di personalità italo-americane quali Robert De Niro, Tony Gemignani e Joe D'Onofrio.[5]. Il 6 giugno 2018 il Senato dello Stato di New York ha approvato all'unanimità una legge per cambiare la grafia del ponte, inviandola per l'approvazione all'Assemblea dello Stato di New York e al governatore Andrew Cuomo. L'Assemblea ha approvato definitivamente la legge il 21 giugno e la ha inviata al governatore Cuomo con una piccola modifica: per diminuire i costi, la segnaletica minore di accesso al ponte manterrà la grafia con una sola z, mentre la segnaletica maggiore sarà sostituita con la doppia z.[6]
Il 1º ottobre 2018 il governatore Cuomo ha ufficialmente firmato la legge e da quel giorno l'unica grafia corretta è "Verrazzano".[7]
Diversi servizi cartografici online, tra cui Google Maps e ACME Mapper, hanno già provveduto a cambiare il vecchio nome con quello attuale.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

È conosciuto anche per essere il punto di partenza della maratona di New York[8]. Inoltre, rimasero celebri anche alcune scene drammatiche girate sul ponte per il film La febbre del sabato sera.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) MTA Bridges and Tunnels Crossing Charges, su Mta.info - Metropolitan Transportation Authority. URL consultato il 22 luglio 2015.
  2. ^ Fu superato dall'Humber Bridge nel Regno Unito (1.410 m)
  3. ^ (EN) Verrazano Narrows Bridge, su en.structurae.de. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  4. ^ (EN) Longest Suspension Bridges in the United States, su infoplease.com. URL consultato il 15 agosto 1998.
  5. ^ (EN) Andrew Lanza to MTA: Correctly spell Verrazzano on future signs, su silive.com. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Verrazano-Narrowa Bridge spelling fix poised to become law, su silive.com. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) Cuomo finally fixes a 50-year-old typo, su nypost.com. URL consultato il 27 luglio 2019.
  8. ^ Patrizio Cairoli, Dal ponte di Verrazzano a Central Park: è la maratona di New York, su america24.com, 1º novembre 2014. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  9. ^ Daniela Giammusso, La Febbre del sabato sera in musical 40 anni dopo, su ansa.it, 8 febbraio 2017. URL consultato il 13 febbraio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN235689310 · GND (DE4738843-2 · WorldCat Identities (EN235689310