Ponte a Ema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte a Ema
frazione
Ponte a Ema – Veduta
Casa Natale di Gino Bartali a Ponte a Ema
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Città metropolitana Provincia di Firenze-Stemma.svg Firenze
Comune Bagno a Ripoli-Stemma.png Bagno a Ripoli
FlorenceCoA.svg Firenze
Territorio
Coordinate 43°44′22.42″N 11°17′51.73″E / 43.739562°N 11.297702°E43.739562; 11.297702 (Ponte a Ema)Coordinate: 43°44′22.42″N 11°17′51.73″E / 43.739562°N 11.297702°E43.739562; 11.297702 (Ponte a Ema)
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 50126
Prefisso 055
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ponte a Ema
Ponte a Ema

Ponte a Ema è un piccolo centro toscano che si snoda ai piedi della collina Fattucchia lungo Via Chiantigiana. Amministrativamente è suddiviso tra i comuni di Bagno a Ripoli e di Firenze (nello specifico appartiene al Quartiere 3 Gavinana-Galluzzo del capoluogo toscano).

Paese natale di Gino Bartali (e del fratello Giulio), ospita oggi il Museo del ciclismo Gino Bartali a lui dedicato. A Ponte a Ema è presente dal 1872 una casa del popolo.

Il ponte sull'Ema sul quale oggi passa via di Campigliano, e dal quale passa anche il confine tra i due comuni, è stato bombardato e abbattuto durante la Seconda guerra mondiale e successivamente ricostruito.

In via del Carota, località Rimezzano, si trova l'importante oratorio di Santa Caterina delle Ruote del XIV secolo. Nelle vicinanze si trovano due paesi più grandi di Ponte a Ema: Grassina e l'Antella.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Cronaca storica della contrada del Ponte a Ema" Torrigiani Luigi
  • "Federica e i suoi segreti" C.Sfigghi
Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze