Pompilio Berlingieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Pompilio Berlingieri
vescovo della Chiesa cattolica
 
Incarichi ricopertiVescovo di Bisignano (1706-1721)
 
Nato20 maggio 1662 a Crotone
Ordinato diacono21 gennaio 1703
Ordinato presbitero4 febbraio 1703
Nominato vescovo17 maggio 1706 da papa Clemente XI
Consacrato vescovo25 maggio 1706
Decedutomarzo 1721 a Napoli
 
Stemma della famiglia Berlingieri
Berlingieri
Blasonatura
D'argento a tre bande scaccate d'argento e rosso, accompagnate in capo da un lambello a tre pendenti del medesimo.

Pompilio Berlingieri (Crotone, 20 maggio 1662Napoli, marzo 1721) è stato un nobile e vescovo cattolico italiano.

Pompilio Berlingieri nacque a Crotone il 22 maggio 1662, ricevendo il battesimo nello stesso giorno. Fratello di Carlo[1], anche lui futuro prelato, e rampollo dei Berlingieri, nobile famiglia crotonese, decise di seguire la sua vocazione al sacerdozio.

Ordinato diacono il 21 gennaio 1703, ricevette l'ordinazione sacerdotale il successivo 4 febbraio. Nella sua breve esperienza da presbitero fu canonico della cattedrale di Crotone.

Il 17 maggio 1706 venne nominato vescovo di Bisignano da papa Clemente XI, ricevendo l'ordinazione episcopale il successivo 25 maggio.

Nel corso del suo episcopato fece restaurare la cattedrale di Bisignano dotandola di un altare maggiore, oltre a far costruire un palazzo in cui ospitare i membri della sua famiglia[2]. Tenne anche un sinodo diocesano nel 1710[3].

Governò la diocesi per circa 15 anni; in seguito si ritirò a Napoli, dove morì nel marzo 1721.

  1. ^ Andrea Pesavento, Il Palazzo Berlingieri, su archiviostoricocrotone.it. URL consultato il 13 marzo 2019.
  2. ^ Famiglia Berlingieri, su nobili-napoletani.it. URL consultato il 13 marzo 2019.
  3. ^ Maurizio Marocco e Leopoldo Pagano, Dell'immacolato concepimento di Maria santissima, Napoli, 1853, p. 70.

Voci correlate

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Bisignano Successore
Giuseppe Consoli 17 maggio 1706 - marzo 1721 Felice Solazzo Castriotta