Pomatostomidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pomatostomidae
Pomatorhinus temporalis - 1700-1880 - Print - Iconographia Zoologica - Special Collections University of Amsterdam - UBA01 IZ16400059.tif
Pomatostomus temporalis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Corvida
Superfamiglia Corvoidea
Famiglia Pomatostomidae
Schodde, 1975
Generi

I Pomatostomidi (Pomatostomidae Schodde, 1975) sono una famiglia di uccelli passeriformi[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli di dimensioni medio-piccole (17-27 cm), dall'aspetto paffuto e arrotondato, con grossa testa allungata, becco falciforme rivolto verso il basso, zampe forti e allungate, coda anch'essa piuttosto lunga e cuneiforme ed ali arrotondate.

Il piumaggio è bruno, nerastro o grigio su tutto il corpo, con sopracciglio, gola e petto di colore bianco: fa eccezione il garrulo papua, il cui piumaggio è di color bruno-rossiccio e privo di bianco facciale.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia ha distribuzione oceaniana, con una singola specie (il garrulo papua) endemica della foresta monsonica Nuova Guinea, un'altra (il garrulo corona grigia) diffusa su ambo le sponde dello stretto di Torres e le altre diffuse in Australia, della quale popolano le aree alberate con denso sottobosco.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli diurni, che vivono in coppie che a loro volta fanno parte di chiassosi stormi di una ventina o più d'individui, che passano la maggior parte della giornata a cercare il cibo (insetti, piccoli vertebrati, granaglie e bacche) al suolo o fra i rami, tenendosi in costante contatto mediante alti richiami.

Si tratta di uccelli monogami, che durante il periodo degli amori divengono territoriali, sebbene le coppie accettino la collaborazione di altri membri del gruppo nella cova, nell'allevamento della prole (attività svolte dalle femmine) e nella difesa del territorio e della femmina in nidificazione (compito dei maschi), mentre la costruzione del nido è a carico di tutto lo stormo.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende due generi, per un totale di cinque specie[1]:

Famiglia Pomatostomidae

Fra i passeriformi, i pomatostomidi occupano un clade molto basale prossimo ai Corvida, che condividono con gli Orthonychidae[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Pomatostomidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 3 novembre 2014.
  2. ^ (EN) Boyd J.H., Pomatostomidae: Australasian Babblers, in Taxonomy in Flux Version 2.55. URL consultato il 17 febbraio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli