Polvere di Napoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Polvere di Napoli
Paese di produzioneItalia
Anno1998
Durata104 min
Generecommedia
RegiaAntonio Capuano
SoggettoAntonio Capuano, Tonino Taiuti
SceneggiaturaAntonio Capuano, Paolo Sorrentino
ProduttoreGianni Minervini
Casa di produzioneA.M.A. Film in collaborazione con Rai Cinema
FotografiaPasquale Rachini
MontaggioGiogiò Franchini
MusicheMarco Zurzolo
ScenografiaMario Di Pace
CostumiMario Di Pace
Interpreti e personaggi

Polvere di Napoli è un film del 1998 co-scritto e diretto da Antonio Capuano. La sceneggiatura è stata scritta dal regista assieme al futuro Premio Oscar Paolo Sorrentino che venne pagato 7 milioni di lire.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Film composto da 5 episodi, tutti ambientati a Napoli e dintorni.

Il primo episodio rende omaggio a Vittorio De Sica ed al celebre episodio I giocatori del film L'oro di Napoli, in cui uno sfortunato nobile gioca perdendo una partita a scopa. Anche l'ambientazione, Palazzo Pandola, è la stessa.

Il secondo episodio vede invece protagonisti una coppia di giovani ed i loro problemi tra lavoro, famiglia e futuro.

Nel terzo episodio siamo invece a Pompei, all'interno degli scavi chiusi per sciopero, ma aperti in via eccezionale per l'emigrato italo-argentino Ciriaco e la sua procace moglie Rosita. Protagonista di questo episodio, dove si intrecciano gelosia, sparatorie ed immaginazione, anche il custode Pasqualo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema