Polizia locale nel Veneto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polizia locale nel Veneto
Fregio polizia locale Veneto.png
Fregio
Descrizione generale
Attiva1986 - oggi
NazioneItalia Italia
ServizioPolizia
TipoForza di polizia locale ad ordinamento civile
CompitiPolizia giudiziaria
Polizia amministrativa
ColoriBlu di Prussia
Blu notte
Parte di
  • Comuni e province del Veneto
Comandanti
Voci di forze di polizia presenti su Wikipedia
Agente di Polizia Locale del Veneto

La polizia locale nel Veneto è disciplinata dalla legge regionale 9 agosto 1988, n. 40,[1] e comprende la polizia municipale e la polizia provinciale. Il servizio è possibile che venga svolto in forma associata, delegando le comunità montane.

Ordinamento[modifica | modifica wikitesto]

Il personale adempie anche agli obblighi di polizia amministrativa previsti dal DPR 24 luglio 1977, n. 616, nonché a quelli previsti dalla legge 7 marzo 1986, n. 65; esso tuttavia non può essere impiegato in compiti e mansioni diverse da quelli indicati agli articoli 3 e 5 della L.n°65/1986, come espresso dal Comitato Regionale di Controllo del Veneto[2].

Funzioni e competenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Prevenire e reprimere le infrazioni alle norme di polizia locale;
  • Vigilare sull'osservanza delle leggi statali e regionali,dei regolamenti e delle ordinanze la cui esecuzione è di competenza della polizia locale, urbana e rurale;
  • Svolgere i servizi di polizia stradale attribuiti dalla legge alla polizia municipale;
  • Espletare i servizi di informazione, di accertamento e di rilevazione connessi ai compiti d'istituto;
  • Vigilare sull'integrità e conservazione del patrimonio pubblico;
  • Prestare servizi d'ordine, vigilanza e scorta necessari per l'espletamento di attività e compiti istituzionali degli enti di appartenenza;
  • Svolgere le funzioni di polizia giudiziaria e le funzioni ausiliari di pubblica sicurezza ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65, nell'ambito delle proprie attribuzioni, nei limiti e nelle forme di legge;
  • Prestare opera di soccorso in occasione di calamità e disastri e privati infortuni;
  • Svolgere ogni altra funzione allo stesso demandata nei limiti di legge dai regolamenti locali.

Servizio di polizia municipale[modifica | modifica wikitesto]

Nella polizia municipale si prevede un operatore di polizia locale per ogni 1000 abitanti di un comune ed è possibile istituire un Corpo di polizia municipale se ci sono almeno sette operatori (quindi in comuni con almeno 7000 abitanti), a meno che non sia svolto in forma associata.

Il servizio può essere ordinato in responsabile del corpo (comandante), addetti al coordinamento e controllo ed operatori, mentre nei comuni con meno di 3000 abitanti è strutturato con un addetto al coordinamento e controllo (comandante, generalmente è il sindaco), ed operatori.

Comitato tecnico regionale per le funzioni di polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Nel Veneto è presente questo comitato, nominato dal decreto del presidente della Giunta regionale, composto da:

  • L'assessore regionale agli enti locali o suo delegato, che lo presiede;
  • il dirigente del dipartimento enti locali o suo delegato;
  • cinque esperti in materia nominati dalla giunta regionale di cui uno scelto tra i comandanti di polizia municipale e uno tra gli operatori di P.L. operanti nel territorio regionale;
  • cinque rappresentanti degli enti locali di cui tre designati dall'Anci, uno dal l'Upi e uno dall'Uncem;
  • tre rappresentanti sindacali esperti in materia designati dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative a livello regionale.

Il Comitato fornisce alla Regione consulenza in materia di polizia locale, effettua studi per la migliore organizzazione del servizio e formula proposte per assicurare le migliori condizioni per l'espletamento dello stesso.

Mezzi in dotazione[modifica | modifica wikitesto]

Autovetture[modifica | modifica wikitesto]

Tipico allestimento su un'Alfa Romeo 159 Sportwagon
Autovettura della Polizia provinciale di Verona con livrea sbagliata (carrozzeria blu con bande bianche, anziché bianca con bande verdi)

Le autovetture hanno la carrozzeria originale di colore blu lord (o similare) per la Polizia municipale e di colore bianco per la Polizia provinciale.

Gli elementi grafici della livrea sono costituiti da bande di colore bianco retro rifrangente e scritte di colore blu per la Polizia municipale, mentre per la Polizia provinciale la normativa regionale prevede paradossalmente le bande di colore verde ottanio e le scritte ivi sovrapposte dello stesso colore: dato l'evidente errore normativo, le scritte contenute nelle bande verde ottanio sono realizzate con il colore bianco o blu. Peraltro, data l'impossibilità a reperire sul mercato elementi rinfrangenti di colore "verde ottanio", generalmente le bande sono realizzate di colore verde standard.

Natanti[modifica | modifica wikitesto]

Barca della Polizia municipale di Venezia
Natante della Polizia provinciale in servizio sul lago di Garda

Il colore dello scafo è blu per la Polizia Municipale e bianco per la Polizia Provinciale, mentre la parte superiore è di colore bianco per entrambe. I natanti di tipo gommone sono di colore grigio.

Gli elementi grafici sono costitutiti da bande di colore bianco retro rifrangente e scritte di colore azzurro per la Polizia municipale, mentre per la Polizia vi è lo stesso problema delle autovetture, per cui le bande verde ottanio presentano scritte bianche o blu

Uniformi[modifica | modifica wikitesto]

L'uniforme è del colore blu notte per la Polizia municipale e verde ottanio (colore tipo 58018 variante 200) per la Polizia provinciale e si divide in:

Uniforme estiva della Polizia provinciale del Veneto
  • uniforme ordinaria, che a sua volta si divide in estiva ed invernale;
  • uniforme di servizio per interventi straordinari (estiva, invernale e per la polizia provinciale);
  • uniforme di servizio motociclisti e automontati (estiva e invernale);
  • uniforme di servizio nautico (estiva e invernale);
  • uniforme di servizio "spiaggia";
  • uniforme di servizio sciistico;
  • uniforme di servizio a cavallo (estiva e invernale);
  • uniforme di servizio "mountain bike" (estiva e invernale);
  • uniforme servizio aereo;
  • uniformi da parata, rappresentanza e cerimonia (estiva e invernale);
  • uniforme storica (estiva e invernale).

L'uniforme femminile è simile a quella maschile (si differenzia soprattutto per l'abbottonatura invertita), fatta eccezione al berretto diverso, alla possibilità di indossare la gonna, le calze collant o gambaletto e le scarpe a mezzo tacco.

La camicia da indossare sotto l'uniforme è azzurra (bianco-azzurra nela variante estiva) per la Polizia municipale e grigio verde pantone (colore tipo 5513U) per la Polizia Provinciale.

Distintivi di riconoscimento[modifica | modifica wikitesto]

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

Distintivi di grado del personale della Polizia locale del Veneto:

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Distintivi di specialità[modifica | modifica wikitesto]

  • volante;
  • motociclista;
  • mezzi nautici;
  • pronto intervento;
  • centrale operativa;
  • agente di quartiere;
  • servizio p.g.;
  • istruttore di tiro;
  • vigilanza ambientale;
  • vigilanza boschiva;
  • sciatori;
  • sommozzatori;
  • cinofili;
  • polizia a cavallo;
  • gruppo aereo;
  • interprete;
  • interprete multilingue;
  • servizio scientifico.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Lungo e onorevole servizio (15 anni);
  • Lungo e onorevole servizio (25 anni);
  • Lungo e onorevole servizio (30 anni);
  • Lungo e onorevole comando (15 anni);
  • Lungo e onorevole comando (25 anni);
  • Lungo e onorevole comando (30 anni);
  • Meriti speciali;
  • Ferito in servizio.

Utilizzo dei gradi più alti[modifica | modifica wikitesto]

Il grado più alto di un corpo di polizia locale varia a seconda del numero di abitanti del comune e del numero di addetti al servizio. Nei piccoli comuni, ove il comandante del servizio è il sindaco del comune, il grado più elevato si può fermare a quello di agente.

Grado Struttura
Vice ispettore, ispettore, ispettore capo fino a 6 addetti e fino a 8000 abitanti
Vice commissario 7-15 addetti oppure 8000-25000 abitanti
Commissario 16-30 addetti oppure 25000-50000 abitanti
Commissario principale oltre 31 addetti oppure oltre 50000 abitanti
Commissario capo non capoluogo di provincia o provincia fino a 100 addetti
Commissario superiore capoluogo di provincia oltre 100 addetti
Comandante generale solo comune e provincia di Venezia (capoluogo di regione)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti normativi