Polizia locale in Sicilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Polizia locale in Sicilia
Descrizione generale
Attiva1947 - oggi
NazioneSicilia Sicilia
ServizioPolizia
TipoForza di polizia locale ad ordinamento civile
CompitiPolizia giudiziaria
Polizia amministrativa

pubblica sicurezza Polizia stradale protezione civile ordine pubblico (in forma ausiliaria)

Colorirosso
oro
Parte di
  • Regione, comuni, città metropolitane e liberi consorzi comunali della Sicilia
Comandanti
Voci di forze di polizia presenti su Wikipedia

La polizia locale in Sicilia, essendo regione a statuto speciale, è disciplinata da una serie di norme regionali, che hanno recepito e integrato la normativa statale in materia di polizia locale.

Il servizio di polizia locale può essere svolto anche in forma associata dagli enti locali, delegando le comunità montane.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Esiste un documento del 1095 che prevedeva nelle universitas normanne (comuni) una figura come l'acatapano che si occupava dell’ordine e della sicurezza interna[1]. Mentre nel periodo dal 1806 al 1815 nel regno di Sicilia esistevano dei Corpi come le Guardie Siciliane, la Polizia Siciliana e la Gendarmeria Siciliana[2], con il regno della Due Sicilie divenute Guardie Urbane borboniche. Dal 1861 furono uniformate al resto d'Italia.

Con l'Autonomia speciale del maggio 1946 l'ordinamento degli enti locali è divenuto competenza esclusiva della Regione Siciliana [3]. Da allora sono stati istituiti i primi corpi di vigili urbani, poi polizia municipale, e nel 1949 fu ricostituito quello di Palermo.[4]

Inoltre può organizzare una polizia regionale, in quanto viene previsto che il "Governo regionale può organizzare corpi speciali di polizia amministrativa per la tutela di particolari servizi ed interessi".[5] Nel 1972 è stato istituito il Corpo forestale della Regione siciliana, corpo tecnico con funzioni di polizia[6], per il contrasto ai reati ambientali e agroalimentari.

Dopo la legge quadro 7 marzo del 1986, n. 65,[7][8], la Regione è intervenuta con la  L.R. 1 agosto 1990, n. 17 “Norme in materia di polizia municipale”[9]. Il governo regionale nel luglio 2019, ha approvato un progetto di riforma che rafforza il ruolo di coordinamento della Regione[10].

Ordinamento[modifica | modifica wikitesto]

Polizia municipale

Nella Regione Siciliana ci sono 390 Corpi di Polizia municipale, di cui 3 Corpi di Polizia metropolitana.

Polizia provinciale

Esistono 7 Corpi di Polizia provinciale. Il Corpo è assente nei Liberi consorzi di Trapani e di Caltanissetta.

Polizia regionale

Il Corpo forestale della Regione siciliana, è un corpo di polizia regionale con funzioni di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria, ambientale, forestale, venatoria e agroalimentare. È inoltre organo permanente di protezione civile.

Funzioni e competenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Prevenire e reprimere le infrazioni alle norme di polizia locale;
  • Vigilare sull'osservanza delle leggi statali e regionali, dei regolamenti e delle ordinanze la cui esecuzione è di competenza della polizia locale, urbana e rurale;
  • Svolgere i servizi di polizia stradale attribuiti dalle leggi regionali della Regione Siciliana alla polizia municipale;
  • Espletare i servizi di informazione, di accertamento e di rilevazione connessi ai compiti d'istituto e di vigilanza;
  • Vigilare sull'integrità e conservazione del patrimonio pubblico e privato;
  • Prestare servizi d'ordine, vigilanza e scorta necessari per l'espletamento di attività e compiti istituzionali degli enti di appartenenza territoriale;
  • Svolgere le funzioni di polizia giudiziaria e le funzioni ausiliari di pubblica sicurezza ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65, nell'ambito delle proprie attribuzioni, nei limiti e nelle forme di legge;
  • Prestare opera di soccorso in occasione di calamità e disastri e privati infortuni;

Comitato tecnico regionale[modifica | modifica wikitesto]

La Regione Siciliana nel 1990 ha costituito il "Comitato tecnico regionale per le funzioni di polizia locale", nominato con decreto dal presidente della Giunta regionale, e presieduto dall'assessore regionale alle autonomie locali.

Il Comitato fornisce alla Regione consulenza in materia di polizia locale, effettua studi per la migliore organizzazione del servizio e formula proposte per assicurare le migliori condizioni per l'espletamento dello stesso.

Uniformi[modifica | modifica wikitesto]

L'uniforme è del colore blu notte per la Polizia municipale e grigio-verde per la Polizia provinciale.

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

Sono previsti autonomi distintivi di grado per il personale della Polizia locale del Sicilia[11].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo è unico e presente in tutti Corpi di polizia siciliana: cerchio in blu con le denominazioni scritta in bianco Polizia Municipale di XXX e in campo rosso-giallo come la bandiera nazionale siciliana con la Triscele (o Trinacria).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito non ufficiale, su polizialocalesicilia.it. URL consultato il 9 maggio 2017 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2017).