Polesine Zibello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Polesine Zibello
comune
Polesine Zibello – Stemma
Polesine Zibello – Veduta
Palazzo Pallavicino di Zibello
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Parma-Stemma.svg Parma
Amministrazione
SindacoMassimo Spigaroli (lista civica "Radici & Futuro") dal 27-5-2019
Data di istituzione1º gennaio 2016
Territorio
Coordinate45°01′N 10°05′E / 45.016667°N 10.083333°E45.016667; 10.083333 (Polesine Zibello)Coordinate: 45°01′N 10°05′E / 45.016667°N 10.083333°E45.016667; 10.083333 (Polesine Zibello)
Altitudine35 m s.l.m.
Superficie48,51 km²
Abitanti3 194[3] (31-3-2018)
Densità65,84 ab./km²
FrazioniArdella, Ardola, La Motta, Ongina, Pieveottoville, Polesine Parmense, Santa Croce, Santa Franca, Vidalenzo, Zibello (sede comunale)[1][2]
Comuni confinantiBusseto, Pieve d'Olmi (CR), Roccabianca, San Daniele Po (CR), Soragna, Stagno Lombardo (CR), Villanova sull'Arda (PC)
Altre informazioni
Cod. postale43016
Prefisso0524
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT034050
Cod. catastaleM367
TargaPR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona E, 2 377 GG[4]
Patronosan Carlo Borromeo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Polesine Zibello
Polesine Zibello
Polesine Zibello – Mappa
Localizzazione del comune di Polesine Zibello in provincia di Parma
Sito istituzionale

Polesine Zibello (Pülésan Zibèl in dialetto parmigiano) è un comune italiano sparso di 3 194 abitanti nella provincia di Parma in Emilia-Romagna.

La sede municipale è presso la frazione di Zibello.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è posto ad un'altitudine di circa 35 mslm, con un territorio pianeggiante. Confina a nord, segnando il confine tra Lombardia e Emilia-Romagna dal Po, con Stagno Lombardo, Pieve d'Olmi e San Daniele Po (Lombardia); ad est con Roccabianca; a sud confina con Soragna e Busseto e a ovest con il comune di Villanova sull'Arda. Il comune si estende per 48 km2

I tre paesi maggiori del comune, Polesine Parmense, Zibello e Pieveottoville, sono collegati tra di loro dalla Strada Provinciale 10.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è stato istituito il 1º gennaio 2016[5] per fusione dei comuni di Polesine Parmense e Zibello.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Al centro di Zibello sorge la chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, costruita a partire nel XVI secolo in stile tardo-gotico e consacrata nel 1620. Un altro edificio religioso è la chiesetta della Beata Vergine delle Grazie, edificata probabilmente nel XIV secolo in stile gotico. Il convento dei Domenicani, innalzato fra il 1494 e il 1510, è un ampio edificio che conserva un chiostro con affreschi nelle lunette. Oggi il convento è sede di una scuola, del museo della Civiltà Contadina "Giuseppe Riccardi" e del museo "Il cinematografo".

A Polesine Parmense è situata la chiesa dei Santi Vito e Modesto, edificata in stile barocco tra il 1720 e il 1724; al suo interno conserva varie opere di pregio, tra cui il pulpito ligneo tardo-rinascimentale, alcuni dipinti settecenteschi, il fonte battesimale cinquecentesco e l'organo Cavalli del 1882.[6][7] Nelle vicinanze dell'Antica Corte Pallavicina sorge inoltre la neoclassica chiesa della Beata Vergine di Loreto, costruita nel 1846 per accogliere un'antica e venerata immagine ad affresco della Beata Vergine di Loreto; il tempio è arricchito da due porticati neogotici, eretti nel 1920 ai lati del sagrato, e dal campanile in laterizio, che costituisce una riproduzione in scala ridotta del torrazzo di Cremona.[8]

A Pieveottoville sorge la collegiata di San Giovanni Battista, costruita in origine nell'XI secolo ma ristrutturata a più riprese in stile barocco e neoclassico; al suo interno sono presenti varie opere d'arte, tra cui affreschi di Giuseppe Moroni e Girolamo Magnani e un organo Serassi del 1790.[9]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Il Palazzo Pallavicino è situato a Zibello ed è imponente edificio realizzato in stile gotico tra la seconda metà del XV secolo e l'inizio del XVI. Caratterizzato da un lungo porticato ad archi a sesto acuto, al suo interno sorge anche il piccolo Teatro Pallavicino, realizzato all'inizio del XIX secolo.

Vicino al Po, nei pressi di Polesine Parmense, si trova l'Antica Corte Pallavicina, castello costruito nel XV secolo dai marchesi Pallavicino e trasformato nel XIX secolo in azienda agricola privata.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

I dati sono ottenuti sommando le popolazioni dei comuni originari.

Abitanti censiti[10]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 giugno 2016 23 ottobre 2018 Andrea Censi lista civica: "Il domani è per tutti!" Sindaco [11][12]
27 novembre 2018 27 maggio 2019 Alessandro Maria Baroni Comm. pref. [13]
27 maggio 2019 in carica Massimo Spigaroli lista civica: "Radici & Futuro" Sindaco [12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statuto comunale di Polesine Parmense, Art. 8.
  2. ^ Statuto comunale di Zibello, Art. 2.
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2018.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  5. ^ http://www.gazzettadiparma.it/news/provincia/323429/Polesine-Zibello--fusione-fatta-.html
  6. ^ Polesine Parmense (JPG), su www.filatelicifidenza.it. URL consultato il 3 marzo 2018.
  7. ^ Chiesa parrocchiale Polesine Parmense, su www.mucchioselvaggio.net. URL consultato il 3 marzo 2018.
  8. ^ Paolo Panni, Nella golena di Polesine, la Vergine che frena le piene del Po, su www.emiliamisteriosa.it. URL consultato il 3 marzo 2018.
  9. ^ Fallini, Calidoni, Rapetti, Ughetti, p. 48.
  10. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  11. ^ Polesine-Zibello: Censi si dimette, Comune commissariato, in www.parmatoday.it, 6 novembre 2018. URL consultato il 1º luglio 2019.
  12. ^ a b http://amministratori.interno.it/
  13. ^ Polesine Zibello, il viceprefetto Baroni nominato commissario, in www.gazzettadiparma.it, 27 novembre 2018. URL consultato il 1º luglio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Parma Portale Parma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parma