Poekilopleuron bucklandii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Poekilopleuron
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Poekilopleuron bucklandii mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Tetanurae
Famiglia Torvosauridae
Genere Poekilopleuron
Specie P. bucklandii
Nomenclatura binomiale
Poekilopleuron bucklandii
Eudes-Deslongchamps, 1837

Il pecilopleuro è un genere di teropode tetanuro di grosse dimensioni (8 m), descritto negli anni '30 dell'800 e probabilmente affine (se non addirittura congenerico) al Megalosaurus.

Scheletro distrutto[modifica | modifica sorgente]

Poekilopleuron bucklandii è stato scoperto in terreni risalenti al Giurassico medio in Francia, ma i suoi resti sono poi andati distrutti durante la Seconda Guerra Mondiale. Sono quindi rimasti i soli calchi dell'esemplare, che permettono di stabilire che Poekilopleuron era un grande carnivoro bipede appartenente ai megalosauridi. In passato Poekilopleuron era ritenuto possedere cinque dita artigliate nella mano (caratteristica primitiva che lo escluderebbe dal gruppo dei tetanuri), ma ulteriori ricerche non hanno evidenziato questo fatto.

Una nuova specie[modifica | modifica sorgente]

Pochi anni fa è stato scoperto un cranio, anch'esso proveniente dal Giurassico medio francese e denominato P. valesdunensis, ma l'ascrizione a questo genere non è per nulla certa. Lo scheletro postcranico dell'esemplare, ora descritto come Dubreuillosaurus, permette di stabilire che questo animale non era strettamente imparentato con P. bucklandii; probabilmente era un eustreptospondilide.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]