Podlaska Wytwórnia Samolotów

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Podlaska Wytwórnia Samolotów
PWS
StatoPolonia Polonia
Forma societariaSocietà anonima
Fondazione9 novembre 1923
Chiusura1939 invasione tedesca
Sede principaleBiała Podlaska
Persone chiaveStanisław Rosenwerth
SettoreAeronautico
Prodottiaerei civili e militari

La Podlaska Wytwórnia Samolotów (PWS) fu un'azienda aeronautica polacca con sede a Biała Podlaska, attiva tra il 1923 e il 1939 nella manutenzione di velivoli, nella costruzione di modelli di concezione straniera su licenza e nella progettazione, sviluppo e produzione di modelli di aerei civili e militari.

I suoi stabilimenti vennero quasi completamente rasi al suolo dai bombardamenti tedeschi durante la Campagna di Polonia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Podlaska Wytwórnia Samolotów SA venne fondata nel novembre 1923, su iniziativa di quattro imprenditori intenzionati a investire nell'emergente mercato dell'aviazione. Tra questi anche Stanisław Różyczka de Rosenwerth, proprietario di numerose attività e del birrificio che dall'anno successivo divenne sede degli stabilimenti aziendali con presidente lo stesso Rosenwerth.

Dopo aver acquistato una licenza di produzione dalla francese Aéroplanes Henry Potez, il primo modello avviato alla produzione in serie fu il Potez XV, nella sua versione bombardiere, su contratto di fornitura emesso dalle autorità militari polacche per 35 esemplari costruiti a partire dal 1925.[1]

Dal 1929 gli stabilimenti produssero, sempre su licenza francese, 155 Potez 27, 150 Potez 25 e 50 caccia PWS-A, variante su licenza del cecoslovacco Avia BH-33. Inoltre, nel 1931, realizzò 50 esemplari dell'addestratore Bartel BM-4 progettato dalla Samolot.[1]

Nel 1925 venne istituito un ufficio tecnico interno incaricato di avviare progetti originali, del quale facevano parte tra gli altri Stefan Cywiński, Zbysław Ciołkosz e August Bobek-Zdaniewski.[1] Nonostante avesse sviluppato un gran numero di prototipi, solo una minima parte di essi riuscirono a essere prodotti in serie. Il primo modello di propria concezione ad essere costruito in gran numero fu il caccia PWS-10 del 1930, realizzato in 80 esemplari, cui seguirono in quantità molto più limitate l'addestratore PWS-14 e l'aereo passeggeri PWS-24. I PWS-10 e PWS-24 sono stati rispettivamente il primo caccia ed il primo aereo passeggeri di costruzione polacca avviati alla produzione in serie. Nel 1929 l'azienda si dotò di impianti tecnologicamente avanzati realizzando una galleria del vento, la prima costruita in Polonia. Tutti i modelli di progettazione PWS erano caratterizzati dalla tecnica di costruzione interamente in legno o a tecnica mista.[1]

Nel 1932 la PWS venne nazionalizzata per evitarne il fallimento, dedicandosi principalmente alla produzione su licenza, con 500 esemplari degli addestratori RWD-8 (progettati dalla RWD) e 50 del britannico Avro 621 Tutor, indicato come PWS-18.[1] Accanto a questi continuarono ad essere sviluppati modelli di propria concezione, tra i quali ebbero un buon successo commerciale gli addestratori avanzati PWS-16 e PWS-26, questi ultimi costruiti in 320 unità tra il 1936 e il 1939.

Nel 1936 l'azienda divenne una controllata della statale Państwowe Zakłady Lotnicze (PLZ) e negli anni successivi avviò lo sviluppo di una serie di progetti per aerei militari, che non vennero costruiti a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale. Tra questi l'addestratore avanzato bimotore PWS-33 Wyżeł e l'aereo da turismo sportivo biplano PWS-35, entrambi già previsti per la produzione in serie ma cancellati per l'inizio del conflitto.

Nell'ottobre 1937 venne costituita la Lwowskie Warsztaty Lotnicze (LWL), come divisione della PWS, attiva nella produzione di alianti di propria concezione, designati con le lettere PWS, e su licenza, attentandosi su 160 unità costruite prima dell'invasione tedesca.[2]

Dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, gli stabilimenti PWS vennero bombardati dalla Luftwaffe il 4 settembre 1939, distruggendo circa il 70% degli edifici. Le attrezzature sopravvissute furono in seguito saccheggiate dall'Armata Rossa nella successiva invasione sovietica della Polonia.

Modelli[modifica | modifica wikitesto]

Modello Tipo Produzione Configurazione Anno primo volo Note
PWS-A caccia produzione in serie monomotore, monoposto biplano 1929 Avia BH-33 su licenza
PWS-1 caccia pesante solo prototipo monomotore biposto monoplano ad ala alta 1927
PWS-3 aereo da turismo solo prototipo monomotore biposto monoplano ad ala alta 1927
PWS-4 aereo da turismo solo prototipo monomotore, monoposto monoplano ad ala bassa 1928
PWS-5 cooperazione con l'esercito piccola serie monomotore, biposto biplano 1928
PWS-6 aereo da collegamento solo prototipo monomotore, biposto biplano 1930
PWS-8 aereo da turismo solo prototipo monomotore, biposto biplano 1929
PWS-10 caccia produzione in serie monomotore, monoposto monoplano ad ala alta 1930
PWS-11 addestratore caccia solo prototipo monomotore, monoposto monoplano ad ala alta 1929
PWS-12 aereo da addestramento solo prototipo monomotore, biposto biplano 1929
PWS-14 aereo da addestramento produzione in serie monomotore, biposto biplano 1931
PWS-16 aereo da addestramento produzione in serie monomotore, biposto biplano 1933
PWS-18 aereo da addestramento produzione in serie monomotore, biposto biplano 1935 Avro 621 Tutor su licenza
PWS-19 ricognitore-bombardiere solo prototipo monomotore biposto monoplano ad ala alta 1931
PWS-20 aereo di linea solo prototipo monomotore, monoplano ad ala alta, 8 posti 1929
PWS-21bis aereo di linea solo prototipo monomotore, monoplano ad ala alta, 6 posti 1930
PWS-24 aereo di linea piccola serie monomotore, monoplano ad ala alta, 6 posti 1931
PWS-26 aereo da addestramento produzione in serie monomotore, biposto biplano 1935
PWS-33 Wyżeł aereo da addestramento prototipo, produzione prevista bimotore, biposto monoplano ad ala bassa 1938
PWS-35 aereo da turismo prototipo, produzione prevista monomotore, biposto biplano 1938
PWS-40 aereo da turismo solo prototipo monomotore, biposto monoplano ad ala bassa 1939
PWS-50 aereo da turismo solo prototipo monomotore, biposto monoplano ad ala media 1930
PWS-51 aereo da turismo solo prototipo monomotore, biposto monoplano ad ala bassa 1930
PWS-52 aereo da turismo solo prototipo monomotore biposto monoplano ad ala alta 1930
PWS-54 aereo di linea solo prototipo monomotore, quadriposto monoplano ad ala alta 1933
PWS-101 aliante piccola serie monoposto monoplano ad ala di gabbiano 1937
PWS-102 Rekin aliante piccola serie monoposto monoplano ad ala di gabbiano 1939
PWS-103 aliante prototipo monoposto monoplano ad ala di gabbiano 1940 completato dai sovietici

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Glass 1977, pp. 22-25.
  2. ^ Glass 1977, pp. 39-40.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (PL) Janusz Babiejczuk, Jerzy Grzegorzewski, Polski przemysł lotniczy 1945-1973, Warszawa, Wydawnictwo MON, 1974, ISBN non esistente.
  • (PL) Andrzej Glass, Polskie konstrukcje lotnicze 1893-1939, Warszawa, WKiŁ, 1977, ISBN non esistente.
  • (EN) Bill Gunston, World Encyclopedia of Aircraft Manufacturers, Annapolis, Naval Institute Press, 1994, ISBN 1-55750-939-5.
  • (PLEN) Mariusz Wojciech Majewski, Samoloty i Zakłady Lotnicze II Rzeczypospolitej, Warszawa, Z.P. Poligrafia, 2006, ISBN 83-922944-5-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]