Pneumocistosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La pneumocistosi è un'infezione provocata dal fungo Pneumocystis Jirovecii (prima conosciuto come Pneumocystis Carinii), responsabile di quasi la metà delle infezioni polmonari in casi di AIDS e immunosoppressione.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L’esordio è insidioso, e può durare settimane prima delle iniziali violente manifestazioni cliniche: febbre, tosse, dispnea. Il fungo viene trasmesso attraverso le goccioline di Flügge, e, una volta pervenuto ai polmoni, vi si localizza, producendo una reazione di tipo essudàtivo.

La pneumocisti provoca danni all’epitelio bronchiolare e alveolare, con conseguente compromissione degli scambi respiratori: ciò causa dispnea ingravescente, ipossia con facile desaturazione dell’emoglobina a sforzi anche minimi.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

La terapia prevede l'utilizzo di cotrimossazolo EV, generalmente associato a corticosteroidi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina