Pleurotus cornucopiae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pleurotus cornucopiae
JoeKgPleurotus cornucopiae.JPG
Pleurotus cornucopiae
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Pleurotaceae
Genere Pleurotus
Specie P. cornucopiae
Nomenclatura binomiale
Pleurotus cornucopiae
(Paulet) Rolland, 1910
Caratteristiche morfologiche
Pleurotus cornucopiae
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Gills icon.png
Imenio lamelle
Decurrent gills icon2.svg
Lamelle decorrenti
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Saprotrophic ecology icon.png
Saprofita
Foodlogo.svg
Commestibile

Pleurotus cornucopiae (Paulet) Rolland, Acta Phytogeogr. Suec.: pl. 44, fig. 36 (1910).

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Prima convesso, poi depresso, imbutiforme, spesso ondulato o fessurato al margine, sottile, glabro.

Cuticola
può assumere vari colori che vanno dall'ocra al marroncino, dal bianco al giallo-citrino.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Biancastre, decorrenti sul gambo sul quale formano strutture anastomizzate.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

Centrale o eccentrico, spesso ramificato (molti gambi fusi alla base), pieno, biancastro, spesso concolore al cappello, 3-5 x 1-2,5 cm.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

ovali, bianche in massa che per ossidazione diventano lilla chiaro, 8-11 x 4-5 µm.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Bianca, molle, poi tenace

  • Odore: leggermente di farina o di ammoniaca
  • Sapore: gradevole

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Buono commestibile, anche se si consiglia una prebollitura per togliere l'odore intenso.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Cresce spontaneo su legno di varie latifoglie, dalla primavera all'autunno

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Potrebbe confondersi con il Clitocybe olearia (velenoso), ma il colore delle lamelle giallo-arancione di quest'ultimo è sufficiente a togliere qualsiasi dubbio.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

  • Genere: dal greco pleurón = di fianco e oûs, otós = orecchio, con l'orecchio (il cappello) a fianco, per la forma del carpoforo.
  • Specie: dal latino cornucopiae = del corno dell'abbondanza, per la sua forma.

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

  • Corno dell'abbondanza

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agaricus cornucopiae (Paulet) Pers., Mycol. eur. (Erlanga) 3: 37 (1828)
  • Agaricus dimidiatus Bull., Herb. Fr. 11: tab. 519 (1791)
  • Crepidotus cornucopiae (Paulet) Murrill, N. Amer. Fl. (New York) 9(5): 305 (1916)
  • Dendrosarcus cornucopiae Paulet, Traité Champ., Atlas 2: 119, pl. 66 (1793)
  • Fungus cornucopiae Paulet, Traité Champ. 2 (index) 2: Index 2 (1793)
  • Lentinus cornucopioides Klotzsch, Linnaea 10: 123 (1835)
  • Pleurotus ostreatus sensu Cooke [Ill. Brit. Fung. 279 (195) Vol.2 (1883)]; fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)
  • Pleurotus ostreatus f. cornucopiae (Paulet) Quél., Enchir. fung. (Paris) 1: 148 (1886)
  • Pleurotus ostreatus var. cornucopiae (Paulet) Pilát, Atlas des Champignons de l'Europe, II: Pleurotus Fries: 121 (1935)
  • Pocillaria cornucopioides (Klotzsch) Kuntze, Revis. gen. pl. (Leipzig) 2: 866 (1891)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia