Plano (Texas)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Plano
city
City of Plano
Plano – Bandiera
Plano – Veduta
Il Granite Park nel maggio del 2011
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Texas.svg Texas
ConteaCollin
Denton
Amministrazione
SindacoHarry LaRosiliere
Territorio
Coordinate33°03′N 96°45′W / 33.05°N 96.75°W33.05; -96.75 (Plano)
Altitudine206 m s.l.m.
Superficie186,33 km²
Abitanti259 841 (2010)
Densità1 394,52 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale75023-26, 75074-75, 75086, 75093-94
Prefisso214, 469, 972
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Plano
Plano
Plano – Mappa
Sito istituzionale

Plano è una città situata tra le contee di Collin e Denton nel Texas, negli Stati Uniti. Aveva una popolazione di 259 841 abitanti al censimento del 2010. Fa parte della Dallas-Fort Worth Metroplex.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 186,33 km², dei quali 185,39 km² di territorio e 0,94 km² di acque interne (0,5% del totale).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Litografia di Plano nel 1891

I coloni europei si stabilirono nelle vicinanze dell'odierna Plano nei primi anni del 1840.[1] Grazie alla presenza di una segheria, un mulino per la macinazione dei cereali e un negozio, il numero dei coloni nell'area aumentò. Fu istituito un servizio postale, e dopo aver rifiutato diversi nomi per la città nascente (incluso il nome in onore dell'allora presidente Millard Fillmore),[2] gli abitanti suggerirono il nome Plano (che significa "piatto" in spagnolo) in riferimento al terreno locale, lineare e privo di alberi. L'ufficio postale approvò il nome.[2]

Nel 1872, il completamento della Houston and Texas Central Railway aiutò Plano a crescere, e fu incorporata nel 1873.[2] Nel 1874, la popolazione era aumentata fino a superare i 500 abitanti.[1] Nel 1881, un incendio nel quartiere degli affari distrusse la maggior parte degli edifici.[1][2] Alla fine Plano fu ricostruita e gli affari ripresero negli anni 1880. Sempre nel 1881, la città assunse la responsabilità di quello che sarebbe poi diventato il Plano Independent School District (PISD), portando così alla chiusura delle scuole private.[1]

All'inizio, la popolazione di Plano aumentò lentamente, raggiungendo 1 304 nel 1900 e 3 695 nel 1960.[1] Nel 1970, Plano iniziò a sperimentare il boom come le vicine località durante la seconda guerra mondiale. Una serie di opere pubbliche e una modifica delle tasse che hanno allontanato la comunità agricola dal paese hanno contribuito ad aumentare la popolazione. Nel 1970, la popolazione raggiunse i 17 872 abitanti,[1] e nel 1980 era esplosa a 72 000.[1] Il miglioramento delle fognature, scuole e della lavorazione del pavimento stradale furono necessarie con l'aumento degli abitanti, in gran parte a causa della topografia piatta, della disposizione della griglia e delle iniziative di pianificazione di Plano.

Durante gli anni 1980, molte grandi aziende trasferirono la loro sede a Plano, tra queste J. C. Penney e Frito-Lay, stimolando un'ulteriore crescita. Nel 1990, la popolazione era di 128 713 abitanti,[1] superando anche il capoluogo della contea, McKinney. Nel 1994, Plano è stata premiata come All-America City.[3] Nel 2000, la popolazione era aumentata fino a 222 030 abitanti,[1] rendendolo uno dei più grandi sobborghi di Dallas. Plano è circondata da altri comuni e quindi non può espandersi nell'area, e c'è poco terreno non edificato che rimane entro i confini della città. Ma a partire da luglio 2012, un ampio tratto di terra era in fase di sviluppo: Turnpike Commons[4] all'incrocio tra Renner Road e la George Bush Turnpike (anch'essa delimitata da Shiloh Road a est). Lo sviluppo dovrebbe includere appartamenti, strutture mediche, ristoranti, una stazione di servizio Race Trac e un hotel.

Nel 2013, Plano ha ricevuto un punteggio massimo in un indice di vivibilità nazionale secondo un algoritmo creato da AreaVibes.com, una società con sede a Toronto specializzata in tali dati.[5] AreaVibes ha classificato Plano in cima alla lista delle città statunitensi con una popolazione compresa tra 100 000 e 10 milioni di abitanti. Un altro grafico, "Best Places to Live in 2013", ha anche classificato Plano al primo posto.[6]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento[7] del 2010, la popolazione era di 259 841 abitanti.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dal 66,91% di bianchi, il 7,58% di afroamericani, lo 0,44% di nativi americani, il 16,86% di asiatici, lo 0,06% di oceaniani, il 5,11% di altre etnie, e il 3,04% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque etnia erano il 14,69% della popolazione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Plano Timeline (PDF), su plano.gov, Plano, Texas, City of Plano, 17 febbraio 2011. URL consultato l'11 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2012).
  2. ^ a b c d Schell, Shirley e Wells, Frances B., Plano, TX, in Handbook of Texas Online, Texas State Historical Association. URL consultato l'11 luglio 2011.
  3. ^ All-America Cities by State (1949–2009) (PDF), su allamericacityaward.com, All-America City Award. URL consultato l'11 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2011).
  4. ^ [1]
  5. ^ Best Places To Live In The US - Top Cities In America 2019, su www.areavibes.com. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  6. ^ Top 10 Cities - Best Places To Live 2013, su Areavibes.com. URL consultato il 12 settembre 2017.
  7. ^ American FactFinder, su factfinder2.census.gov, United States Census Bureau. URL consultato il 1º settembre 2017.
  8. ^ Interactive City Directory: City of Ivanovo, Russia, su Sister Cities International. URL consultato il 1º settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2017).
  9. ^ Document Center, su plano.gov. URL consultato il 1º settembre 2017.
  10. ^ International Affairs, su Plano.gov. URL consultato il 1º settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2011).
  11. ^ Hsinchu celebrates ties with its Texas sister city, in Taipei Times, 24 settembre 2003. URL consultato il 1º settembre 2017.
  12. ^ Interactive City Directory: Adelaide-Enfield, Australia, su Sister Cities International. URL consultato il 1º settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN267549065 · LCCN (ENn83049002 · GND (DE6100949-0 · WorldCat Identities (ENlccn-n83049002
Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Texas