Pittura digitale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Allegory - Dura lex sed lex

Con il termine Pittura digitale, cui ci si riferisce anche con il suo equivalente inglese digital painting, ci si riferisce ad una sottocategoria delle digital art che nacque nel XX secolo e ne rispecchia tutte le caratteristiche.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Per una definizione più approfondita, si consideri come painting tutte quelle opere che presentino una superficie dipinta, non esclusivamente basata su linee di disegno e non genericamente colorata, che segua un determinato stile; e per digital l'utilizzo di un'interfaccia che colleghi l'artista ad una piattaforma hardware e software. Il digital painting adatta i media del painting tradizionale (come la pittura acrilica, gli olii e l'inchiostro) a una versione digitale.

"Gateport" - opera di pittura digitale di Frank Lewecke.

Comunemente inglobata nell'arte digitale o nell'arte visiva, la pittura digitale utilizza strumenti tecnologici che simulano il tratto del pennello reale. I numerosi software creati appositamente a tale scopo possiedono ormai una vastissima libreria di pennelli, tratti e tecniche di ogni tipo: dalla tempera, all'olio, all'acquerello, all'aerografia e così via. Anche le tavolozze dei colori hanno una gamma vastissima, e pressoché infinita di scelte possibili. Rimane l'annoso problema della stampa, là dove si ritiene di voler o dover stampare le proprie opere. La qualità di stampa, anche se ha raggiunto livelli molto alti, rimane in molti punti una scelta e un'operazione difficili, come ben sanno coloro che tentano di riprodurre in catalogo le opere tradizionali. Ottenere infatti in stampa il colore esatto percepito su un dipinto o a video è tuttora molto difficile se non impossibile.

Nella pittura digitale l'oggetto finale è un bitmap, cioè un'immagine rappresentata da un insieme di punti, detti pixel, la cui maggiore o minore quantità genera la maggiore o minore risoluzione dell'immagine. Differisce dalla grafica vettoriale in quanto i punti sono "statici" e non vengono prodotti da un'equazione matematica dinamica. Per questo un'immagine bitmap non può essere ridimensionata senza perdita di qualità.

Comunemente chiamata anche computer grafica, termine però di carattere generico che indica tutte le tecniche grafiche realizzate al computer, tra i quali il fotoritocco, la grafica 3D tecnica ed artistica, il disegno tecnico.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Le tecniche suddette sono usate da migliaia di artisti in tutto il mondo. Tra i primi artisti, provenienti dalla pittura, che le hanno adottate vi è il gruppo della Fantalogica.

Digital vs Traditional Painting[modifica | modifica wikitesto]

La differenza fondamentale è che un'artista tradizionale lavora su un unico livello, mentre l'artista digitale lavora su più livelli e può tornare indietro in qualsiasi punto del processo creativo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marra Diana T, Digital painting: tesi di laurea in Culture digitali e della comunicazione (Sociologia della cultura digitale), Università "Federico II" di Napoli, a.a. 2012-2013

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]