Pitta nympha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pitta nympha
Fairy Pitta 3073 crop.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Tyranni
Infraordine Eurylaimides
Famiglia Pittidae
Genere Pitta
Specie P. nympha
Nomenclatura binomiale
Pitta nympha
Temminck & Schlegel, 1850
Pitta nympha in primo piano, in secondo piano Pitta sordida

La pitta ninfa (Pitta nympha Temminck & Schlegel, 1850) è un uccello passeriforme della famiglia dei Pittidi[2]. È uno dei simboli della Prefettura di Kōchi[3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Raggiunge una lunghezza di 19,5 cm[4].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Questi uccelli hanno un aspetto paffuto e massiccio, con ali e coda corte, forti zampe e testa e becco allungati.
Il petto è biancastro, ma dal ventre parte una fascia rossa che continua anche sul sottocoda. Calotta e nuca sono marroni chiare con una sottile linea nera come la banda facciale. Il sopracciglio è bianco. Dorso e ali sono di un verde abbastanza scuro, le remiganti sono nere con una macchia bianca, le copritrici minori azzurre[4].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie solitaria che trascorre la maggior parte del giorno cercando cibo nel sottobosco. È territoriale.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Anche se preda occasionalmente roditori e piccoli rettili, la sua dieta è composta soprattutto da insetti[4].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Costruisce il nido a non più di 5 m dal suolo. In Taiwan il periodo riproduttivo va da maggio a giugno[4].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie sverna in Indonesia e Malaysia, mentre si riproduce in Taiwan, Giappone, Cina e Corea[4]. Vive nelle foreste tropicali.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Viene classificata come "vulnerabile" (VU) nella lista rossa IUCN; il declino della sua popolazione è dovuto soprattutto alla deforestazione. In passato veniva anche catturata frequentemente per essere allevata come animale da compagnia.
È stata inserita nella seconda categoria di specie della CITES[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Pitta nympha, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Pittidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 14 agosto 2014.
  3. ^ (EN) Simboli della Prefettura di Kōchi, su pref.kochi.lg.jp. URL consultato il 14 agosto 2014.
  4. ^ a b c d e (EN) Fairy Pitta Pitta nympha, su BirdLife Species Factsheet. URL consultato il 14 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]