Piroska d'Ungheria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piroska "Irene" d'Ungheria

Ειρήνη Ουγγαρίας

Irina (st Sofia).jpg
Basilissa dei Romei
In carica 1104 –
13 agosto 1134
Predecessore Irene Ducaena
Successore Maria d'Antiochia
Nascita Esztergom, 1088
Morte 13 agosto 1134
Casa reale Arpadi
Padre Ladislao I d'Ungheria
Madre Adelaide di Svevia
Consorte Giovanni II Comneno
Figli Alexios Comneno
Maria Comnena
Andronikos Comneno
Anna Comnena
Isaac Comneno
Theodora Comnena
Eudokia Comnena
Manuele I Comneno
Religione Ortodossa
Sant'Irene d'Ungheria
Byzantinischer Mosaizist um 1118 002.jpg
Mosaico di Santa Sofia
 

Imperatrice

 
Nascita1088
Morte1134
Venerata daChiesa ortodossa greca
Ricorrenza13 agosto
Attributipalma

Piroska d'Ungheria, che cambiò nome in Irene (in greco-bizantino Ειρήνη Ουγγαρίας) nel 1104 (Esztergom, 1088Costantinopoli, 13 agosto 1134), fu Basilissa dei Romei (Imperatrice d'Oriente), in quanto moglie dell'imperatore bizantino Giovanni II Comneno (1118-1143).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Piroska nacque nel 1088 a Esztergom, figlia di Ladislao I d'Ungheria e Adelaide di Svevia. I suoi nonni materni erano Rodolfo di Rheinfelden e la sua seconda moglie Adelaide di Savoia. Sua madre morì nel 1090, quando Piroska aveva solo due anni e il padre morì il 29 luglio 1095. Il nipote di Ladislao, Coloman d'Ungheria che salì al trono d'Ungheria, si prese cura di Piroska.

Per migliorare le relazioni con l'imperatore bizantino Alessio I Comneno (10811118), Coloman negoziò il matrimonio di Piroska con l'erede al trono, Giovanni II Comneno. Giovanni era stato nominato il 1º settembre 1192 co-imperatore dal padre, e ciò significava che sarebbe stato il suo successore. I negoziati di Coloman ebbero esito positivo e Piroska si sposò con Giovanni nel 1104 e si convertì alla religione ortodossa, visto che doveva essere la futura imperatrice bizantina e cambiò in nome in Irene. Divenne imperatrice consorte il 15 agosto 1118, giorno in cui Giovanni salì al trono, dopo la morte del padre. Fondò il monastero Pantocrator e si dedicò alla pietà soprattutto ai bambini poveri o orfani. Irene morì a Costantinopoli il 13 agosto 1134, fu successivamente venerata dalla chiesa ortodossa, come santa Irene.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio con Giovanni II Comneno, Irene ebbe otto figli:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90430642