Pipetta di Andreasen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pipetta di Andreasen.

La pipetta di Andreasen è un apparecchio da laboratorio che serve a tracciare la curva granulometrica di una polvere.

Venne ideato dall'inventore tedesco Alfred Andreasen. viene usata per trovare il diametro medio delle particelle e sfrutta equazione di stocks avendo h , gr , t di sedimentazione , densità .

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È costituita da un cilindro di 550 ml contenente una pipetta da 10 ml saldata all'estremità superiore del cilindro in un tappo smerigliato.

La pipetta è immersa nella sospensione per una profondità di 20 cm.

Procedura[modifica | modifica wikitesto]

L'analisi si conduce introducendo nel cilindro una sospensione delle particelle da analizzare con una concentrazione intorno a 1-2% p/v. Si agita e si pone in un bagno termostatato. Si preleva un campione da 10 ml che viene successivamente essiccato e pesato. Il valore ottenuto è il peso di riferimento, da cui si ottiene una distribuzione in peso.

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia