Piper (film 2016)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piper
PiperShort.png
Una scena del corto
Titolo originale Piper
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2016
Durata 6 minuti
Rapporto 1,85:1
Genere animazione
Regia Alan Barillaro
Sceneggiatura Alan Barillaro, Brian Larsen, Enrico Casarosa, Tony Rosenast
Produttore Mark Sondheimer
Produttore esecutivo John Lasseter, Andrew Stanton
Casa di produzione Pixar Animation Studios, Walt Disney Pictures
Fotografia Derek Williams, Erik Smitt
Montaggio Sarah K. Reimers
Musiche Adrian Belew, Jake Monaco

Piper è un cortometraggio animato statunitense del 2016 diretto da Alan Barillaro.

Prodotto dai Pixar Animation Studios, il corto racconta la storia di un piccolo piovanello che deve imparare a procurarsi il cibo e affrontare la propria idrofobia sotto lo sguardo amorevole di sua madre.

Il cortometraggio, come è consuetudine per i cortometraggi Pixar, è stato proiettato prima del film Alla ricerca di Dory.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Uno stormo di piovanelli è in cerca di cibo in una spiaggia, correndo a beccare la sabbia quando l'onda si ritira. Un cucciolo, Piper, viene incoraggiato dalla madre a far parte dello stormo, ma lei non riesce a ritirarsi in tempo, venendo inzuppata da un'onda. L'incidente lascia Piper terrorizzata delle acque, al punto che si rifiuta di lasciare il nido; ma ben presto si accorge di un gruppo di paguri che scavano nella sabbia per trovare cibo più nel profondo cercando di evitare di essere sballottati dalla marea. Imitando il loro comportamento, Piper comincia a vedere la bellezza del mondo sottomarino e diventa abile nel trovare il cibo per lo stormo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'ispirazione per questo cortometraggio è venuta ad Alan Barillaro a poche centinaia di metri dalla sede dei Pixar Animation Studios, guardando gli uccelli sulla riva del mare. Il corto è stato realizzato con la stessa tecnica giá usata per Il viaggio di Arlo e per ogni uccellino sono state animate e modellate a mano dai quattro ai sette milioni di piume.

Il 6 aprile 2016 è stata pubblicata la prima immagine del cortometraggio e ne è stata resa nota la trama.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Marc Snetiker, Piper: Meet Pixar's cutest new short-film hero — exclusive, su Entertainment Weekly, 6 aprile 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]