Pino Nazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pino Nazio, nato Giuseppe Nazio, (Roma, 11 febbraio 1958), è un giornalista, sociologo e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'attività di ricerca presso la cattedra di Sociologia della Comunicazione dell'Università degli Studi “La Sapienza”, la consulenza alla comunicazione dell'Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali, la direzione dell'ufficio stampa dell'Arci,Associazione Ricreativa Culturale Italiana, e gli esordi come giornalista in circuiti radio (Cert) e tv nazionali (Net - Nuova Emittenza Televisiva), nel 1991 approda in Rai, dove collabora in qualità di autore e inviato. Nel corso della sua attività ha diretto radio locali (Radio 10 Antenna Democratica), tv locali (Abruzzo Tv7, TeleLupa, Tv6), periodici online (Mediaspi Italia-Francia, personology.it, bravaitalia.it, planet360.info), quotidiani (Roma Circoscrizione), tv satellitari (Unire Tv) e riviste (Caffé Democratico). Ha lavorato ai programmi televisivi della Rai Parte Civile, Chi l’ha visto?, Confini, 8262, Indagine, seguendo importanti casi di cronaca, tra i quali l'omicidio di Simonetta Cesaroni, Elisa Claps e di Maurizio Gucci, la banda della Magliana, la strage di Ustica, la banda della Uno bianca, il caso di lady golpe Donatella Di Rosa, la morte della contessa Francesca Vacca Agusta e le sparizioni di Emanuela Orlandi e di Denise Pipitone. Suoi servizi e format sono stati trasmessi da Italia 1, Canale 5 e La 7. Dal 2001 al 2008 è direttore responsabile dei canali satellitari di Unire Tv, poi autore e inviato Rai per i programmi Cominciamo bene, TeleCamere, TeleCamere Salute, Chi l’ha visto? e Visionari. Nel 2015 è stato responsabile per la cronaca nera dei programmi di Rai1"Estate in diretta" e "Vita in diretta".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Dossier sui diritti della comunicazione. Aa.vv., Edizioni Convenzione Dac, 1986
  • Ecospot – La pubblicità televisiva tra genio e sregolatezza. Curatela, Edizioni Arci, 1988
  • Le parole della televisione. Gremese, 1989. ISBN 8876059083
  • Il manuale del giornalista televisivo. Gremese, 1990. ISBN 8876055045
  • La Pubblicità televisiva. Curatela, Gremese, 1992
  • Manuale di produzione tv. Curatela, Gremese, 1993
  • Manuale di scenografia. Curatela, Gremese, 1994
  • Scenotecnica per il cinema e la tv. Curatela, Gremese, 1995
  • Chi è della tv. Gremese, 2001. ISBN 888440049X
  • Le mogli della Repubblica. con Paola Severini, Herald Editore, 2006.
  • Il libro dello scrittore. Gremese, 2007. ISBN 8884404592
  • Bertina Lopes. Herald Editore, 2007.
  • Il bambino che sognava i cavalli. 779 giorni ostaggio dei corleonesi. Sovera editore, 2010. ISBN 8881249251
  • Il segreto di Emanuela Orlandi. Papa Wojtyla, la tomba del boss e la banda della Magliana. Sovera editore, 2012. ISBN 8866520721
  • Il mistero del bosco. L'incredibile storia del delitto di Arce. Sovera editore, 2013. ISBN 8866521442
  • Enigma Yara : Bossetti e l'accusa che viene dal passato. Sovera editore, 2017. ISBN 9788866523697
  • Io non c'ero. Cosa sanno i giovani di Falcone e Borsellino. Con Nicolò Mannino, Edizioni Ponte Sisto, 2017. ISBN 9788899290528
  • All'ombra di Caino. Storie di donne e di violenza. Con Cristina Cerrato, Sovera editore, 2017. ISBN 9788866523857
  • Aldo Moro. La guerra fredda in Italia. Edizioni Ponte Sisto, 2018. ISBN 9788899290436

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 Autore e regista del film “Sotto le bombe”, per il Comune di Roma.
  • 2004 Autore e regista del film “Torino always on the move” per il Comune di Torino.
  • 2004 Autore e regista del film “Americani a Roma”, per la Provincia di Roma.
  • 2004 Autore e regista del film “I punti della sicurezza”, per il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.
  • 2006 Autore e regista della serie tv “Le mogli della Repubblica”.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN274331438 · ISNI (EN0000 0003 8416 1380 · LCCN (ENn98044795
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie