Pinin Brambilla Barcilon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pinin Brambilla Barcilon (Monza, 1925Milano, 12 dicembre 2020) è stata una restauratrice italiana, nota tra l'altro per aver condotto il ventennale restauro dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci nel Convento della Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano.[1][2][3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Restaurò opere di celebri artisti italiani, da Piero della Francesca[2] a Filippino Lippi, da Andrea Mantegna a Lorenzo Lotto, da Caravaggio[4] a Tiziano e Tiepolo. Nel corso degli anni ricevette incarichi di consulenza da parte di diversi musei stranieri, tra cui il Museo del Louvre di Parigi e il Museo nazionale d'arte della Catalogna di Barcellona[5], e fu invitata a tenere conferenze e seminari in tutto il mondo. Dal 1970 al 1990 fece parte del Comitato dell'International Council of Museums.

Fondatrice del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”[6], un istituto per la formazione universitaria dei restauratori, lo diresse fino al 2012. Il Museo del Louvre la chiamò a far parte del comitato internazionale di esperti per il restauro del dipinto di Leonardo da Vinci, Sant'Anna, la Vergine e il Bambino con l'agnellino (2012). Nel 2019 Pinin Brambilla Barcilon fu nel comitato, voluto dal Ministero per i beni e le attività culturali, per la commemorazione del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci.[7]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ada Masoero, Sono una lombardaccia, in Il Giornale dell'Arte, marzo 2015.
  2. ^ a b c Pinin Brambilla Barcilon compie 90 anni: cercando Leonardo, su avvenire.it. URL consultato il 21 settembre 2019.
  3. ^ Il ponteggio civile di Pinin Brambilla, su ilmanifesto.it. URL consultato il 21 settembre 2019.
  4. ^ "Così ho salvato il Cenacolo di Leonardo", su treccani.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  5. ^ (ES) Pinin Brambilla considera absurda la polémica sobre la restauración de la 'Santa Cena', in El Paìs, 8 aprile 1989. URL consultato il 22 settembre 2019.
  6. ^ Laurea Honoris Causa, Pinin Brambilla Barcilon, su centrorestaurovenaria.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  7. ^ Eletto il comitato per l’anno di Leonardo Da Vinci. I preparativi fervono in tutta Europa, su exibart.com. URL consultato il 22 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10019231 · ISNI (EN0000 0001 1593 5480 · LCCN (ENn84127021 · GND (DE1060692104 · BNF (FRcb135995047 (data) · BAV (EN495/124717 · NDL (ENJA00845936 · WorldCat Identities (ENlccn-n84127021