Pimobendan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pimobendan
Pimobendan Enantiomers Structural Formulae.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC19H18N4O2
Massa molecolare (u)334.37 g/mol
Numero CAS74150-27-9
Numero EINECS640-420-7
Codice ATCC01CE90
PubChem4823
SMILES
CC1CC(=O)NN=C1C2=CC3=C(C=C2)N=C(N3)C4=CC=C(C=C4)OC
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
orale
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità60-65%
Emivita0.4h
Escrezionefecale
Indicazioni di sicurezza

Il pimobendan è un agente inotropo positivo, con effetto anche vasodilatatore, risultato efficace nel trattamento dell'insufficienza cardiaca nel cane.

È utilizzato nel trattamento dello scompenso cardiaco congestizio del cane, dovuto a cardiomiopatia dilatativa o insufficienza valvolare che causa rigurgito della valvola mitralica e/o della valvola tricuspide.

In Giappone, è indicato anche per l'uso umano.

Meccanismo d'azione[modifica | modifica wikitesto]

Il pimobendan è un farmaco avente attività inotropo positiva. Permette un maggior afflusso di ioni calcio all'interno della cellula muscolare cardiaca. Il calcio è infatti uno dei componenti che regola la contrattilità della muscolatura. Aumentando il contenuto del calcio aumenta la contrattilità delle miofibrille cardiache aumentando la forza contrattile del cuore e diminuendo così lo scompenso. Il pimobendan causa anche vasodilatazione periferica attraverso l'inibizione della fosfodiesterasi III.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il pimobendan non deve essere usato nelle cardiomiopatie ipertrofiche o in condizioni cliniche dove un aumento della gittata cardiaca non sia possibile per ragioni anatomiche o funzionali, ad esempio nel caso della stenosi aortica.