Pigostilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scheletro di piccione; il pigostilo è indicato con il n° 17.

Il pigostilo (dal greco antico πυγή, pugế, «gluteo» e στῦλος, stûlos, «pilastro», «colonna») è un osso del codrione degli uccelli. Deriva dalla fusione delle ultime tre o quattro vertebre caudali[1]. Funge da supporto alle grandi piume della coda, le rettrici, che costituiscono la coda dell'uccello propriamente detta.

Il fossile più antico dotato di pigostilo è Hongshanornis longicresta[2], ma tale struttura era già presente in alcuni dinosauri non aviari, come Nomingia, del gruppo dei Caenagnathidae. Si tratta quindi di un carattere apparso ben prima dello sviluppo dei primi uccelli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lucien Cuénot, L'évolution biologique, Masson, 1951, p. 58.
  2. ^ (EN) J. K. O'Connor, K.Q. Gao e L. M. Chiappe, A new ornithuromorph (Aves: Ornithothoraces) bird from the Jehol Group indicative of higher-level diversity (PDF), in Journal of Vertebrate Paleontology, vol. 30, nº 2, 2010, pp. 311-321, DOI:10.1080/02724631003617498.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]