Pietro Puzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pietro Puzone
Pietro Puzone.jpg
Pietro Puzone con la maglia del Catania (1985)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1990
Carriera
Squadre di club1
1981-1982Napoli2 (0)
1982-1983Cavese19 (0)
1983-1984Akragas26 (2)
1984-1985Napoli2 (0)
1985-1986Catania35 (3)
1986-1987Napoli0 (0)
1987-1988Catania29 (3)
1988-1989Spezia10 (0)
1989-1990Ischia Isolaverde12 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pietro Puzone (Acerra, 1º febbraio 1963) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Napoli, esordisce in Serie A con i partenopei il 7 marzo 1982, entrando all'83' minuto di Napoli-Cesena (finita 2-2) al posto di Criscimanni. La settimana successiva subentra a Musella al 61' minuto in Avellino-Napoli, terminata 3-0 per gli irpini.

Negli anni successivi viene prestato prima alla Cavese (1982-83) e poi all'Akragas (1983-84) mettendosi in luce come uno dei giovani più promettenti della categoria. Ritorna a giocare nel Napoli nella stagione 1984-85, la prima di Maradona, collezionando solo due presenze, di fatto le ultime in Serie A.

L'anno dopo viene nuovamente mandato in prestito, stavolta al Catania dove disputa un ottimo campionato guadagnandosi il ritorno a Napoli.

Nella stagione 1986-87 è quindi nella rosa del primo scudetto azzurro, pur non disputando alcuna gara ufficiale e raccogliendo solo qualche presenza in panchina.

Un legame di grande amicizia lo lega in questo periodo a Maradona[1], al cui fianco è spesso inquadrato nei festeggiamenti per lo scudetto e anche come "consolatore" dopo il decisivo errore dal dischetto da parte del campione argentino, contro il Tolosa, che costa al Napoli l'eliminazione dalla Coppa UEFA.

Puzone è successivamente oggetto di un nuovo prestito al Catania, prima della cessione definitiva allo Spezia nel 1988.

Chiude la carriera l'anno successivo nell'Ischia Isolaverde, a soli 27 anni.

Nel giugno 2020, durante la trasmissione radiofonica La radiazza, un ascoltatore rende nota la difficile situazione di Puzone, che vive per strada ad Acerra in condizioni di assoluta indigenza[2][3], cosa che viene poi resa nota anche tramite il programma di Barbara d'Urso Pomeriggio 5.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 1986-1987
Napoli: 1986-1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]