Pietro I di Courtenay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietro I di Courtenay
Blasone: d'or à trois tourteaux de gueules

Pietro I di Francia, signore di Courtenay, Montargis, Châteaurenard, Champignelles, Tanlay, Charny e Chantecoq (1126 circa – 1180-1183), sesto figlio di re Luigi VI di Francia (1081-1137) e di Adelaide di Savoia, fu il capostipite della Casa capetingia di Courtenay.

Suo padre gli conferì la dignità di abate laico della collegiale di Mantes.

Accompagnò nel 1147 i fratelli, re Luigi VII e Roberto I di Dreux, alla seconda crociata, prendendo parte a tutti i combattimenti tra cui quello di Laodicea al Lico e all'assedio di Damasco. Tra i crociati era pure Renaud di Courtenay, padre della sua futura moglie.

Quando i suoi fratelli Enrico e Roberto si ribellarono contro l'autorità di Luigi, fu l'unico a rimanergli fedele, nel 1149-50.

Di nuovo partì per la Terra santa nel 1179, col conte Enrico I di Champagne e Philippe de Dreux, vescovo di Beauvais, suo nipote.[2]

Morì tra il 10 marzo 1180 e il 10 aprile 1183.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Prima del 1150 sposò Elisabetta di Courtenay († 1205), figlia di Renaud di Courtenay, futura signora di Courtenay, da cui ebbe:[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genealogia sul sito Medieval Lands.
  2. ^ Reto R. Bezzola, Les Origines et la formation de la littérature courtoise en occident (500-1200), volume 3, H. Champion, 1966, p.374
  3. ^ Dinastia di Courtenay.
  4. ^ Discendenza di Roberto I di Courtenay

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]