Pietro Gastone d'Orléans-Braganza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pietro Gastone d'Orléans-Braganza
Eu pierre.jpg
Pietro Gastone con il nonno paterno, Gastone d'Orléans, durante la prima guerra mondiale.
Capo della Casa Imperiale del Brasile
In carica 29 gennaio 1940 –
27 dicembre 2007
Predecessore Pietro d'Alcantara d'Orléans-Braganza
Successore Pietro Carlo d'Orléans-Braganza
Nome completo portoghese: Pedro de Alcântara Gaston Maria João Filipe Lourenço Humberto Miguel Gabriel Rafael Gonzaga de Orléans e Bragança e Dobrzensky di Dobrzenicz
Altri titoli Principe di Grão Para
Nascita Eu, 19 febbraio 1913
Morte Villamanrique de la Condesa, 27 dicembre 2007
Casa reale Braganza
Dinastia Orléans-Braganza
Padre Pietro d'Alcantara d'Orléans-Braganza
Madre Elisabetta Dobrzensky de Dobrzenicz
Consorte Maria de la Esperanza di Borbone-Due Sicilie
Figli Pietro Carlo
Maria da Gloria
Alfonso
Emanuele
Maria Cristina
Francesco

Pietro Gastone d'Orléans-Braganza (portoghese: Pedro de Alcântara Gaston Maria João Filipe Lourenço Humberto Miguel Gabriel Rafael Gonzaga de Orléans e Bragança e Dobrzensky di Dobrzenicz; Eu, 19 febbraio 1913Villamanrique de la Condesa, 27 dicembre 2007) è stato un principe brasiliano, membro della famiglia imperiale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pietro Gastone nacque da Pietro d'Alcantara d'Orléans-Braganza - di cui fu il primogenito maschio - e da sua moglie Elisabetta Dobrzensky de Dobrzenicz. Suo padre era il figlio di Isabella del Brasile e di Gastone d'Orléans, e il nipote dell'ultimo imperatore del Brasile, Pietro II. Sua madre era un'aristocratica boema e, per sposarla, suo padre rinunciò ai propri diritti al trono brasiliano.

Nato durante l'esilio della famiglia imperiale, Pietro Gastone arrivò in Brasile all'età di nove anni, solo quando la legge sull'esilio fu abrogata dall'allora Presidente della Repubblica Pessoa. Durante la sua adolescenza, il principe visse tra la nativa Francia e il Brasile.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 18 dicembre 1944 a Siviglia, la principessa Maria de la Esperanza di Borbone-Due Sicilie, figlia di principe Carlo Tancredi di Borbone-Due Sicilie e della principessa Luisa d'Orléans. Ebbero sei figli:

  • Pietro Carlo (31 ottobre 1945)
  • Maria da Gloria (13 dicembre 1946)
  • Alfonso Edoardo d'Orléans-Braganza (25 aprile 1948)
  • Emanuele Alvaro d'Orléans-Braganza (17 giugno 1949)
  • Cristina Maria d'Orléans-Braganza (16 ottobre 1950)
  • Francesco Umberto d'Orléans-Braganza (9 dicembre 1956)

Dopoguerra[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la seconda guerra mondiale, si trasferì insieme alla famiglia a Petrópolis, dove si affermò come una delle figure più popolari della famiglia imperiale, soprattutto dopo la morte del padre. Visse nel Palácio do Grão-Pará, dove divenne noto come il "Principe di Petrópolis".

A quel tempo, Pietro Gastone cominciò a impegnarsi per ottenere l'annullamento del documento che il padre, proprio per sposare sua madre, aveva firmato anni addietro per abdicare alla linea successione imperiale. A causa di ciò, si formò una dualità (ed una competizione) fra due linee di successione, una per ognuno dei due rami in cui era divisa la famiglia imperiale: la cosiddetta linea del "ramo di Petrópolis" e quella del "Ramo de Vassouras"; quest'ultima faceva capo a Pietro Enrico d'Orléans-Braganza, cugino di Pietro Gastone, i cui diritti dinastici erano riconosciuti dalla maggior parte dei monarchici brasiliani e delle case reali straniere.

In seguito alla morte del padre, sostenuto dall'Infante Alfonso, duca di Calabria e dall'Infante Giovanni, conte di Barcellona si dichiarò capo della famiglia imperiale del Brasile. Fu quindi considerato capo della famiglia imperiale dal 1940 al 2007, ma solo da chi riconosce come valida la pretesa reclamata da Pietro Gastone e, in seguito, dai suoi eredi.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 27 dicembre 2007, all'età di 94 anni, a Villamanrique de la Condesa.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Pedro d'Orléans-Braganza Padre:
Pietro d'Alcantara d'Orléans-Braganza
Nonno paterno:
Gastone d'Orléans
Bisnonno paterno:
Luigi d'Orléans
Trisnonno paterno:
Luigi Filippo di Francia
Trisnonna paterna:
Maria Amalia di Borbone-Napoli
Bisnonna paterna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Kohary
Trisnonno paterno:
Ferdinando di Sassonia-Coburgo
Trisnonna paterna:
Maria Antonia di Koháry
Nonna paterna:
Isabella del Brasile
Bisnonno paterno:
Pietro II del Brasile
Trisnonno paterno:
Pietro I del Brasile
Trisnonna paterna:
Leopoldina d'Asburgo-Lorena
Bisnonna paterna:
Teresa di Borbone-Due Sicilie
Trisnonno paterno:
Francesco I delle Due Sicilie
Trisnonna paterna:
Isabella di Borbone-Spagna
Madre:
Contessa Elisabetta Dobrzensky
Nonno materno:
Conte Giovanni Dobrzensky
Bisnonno materno:
Conte Giovanni Dobržensky
Trisnonno materno:
Conte Giovanni Dobrzensky
Trisnonna materna:
Maria Anna Pergler von Perglas
Bisnonna materna:
Baronessa Federica von Wanczura
Trisnonno materno:
Barone Giuseppe von Wanczura
Trisnonna materna:
Federica La Motte von Frintropp
Nonna materna:
Contessa Elisabetta Kottulinsky
Bisnonno materno:
Conte Giuseppe Kottulinsky
Trisnonno materno:
Conte Giuseppe Kottulinsky
Trisnonna materna:
Giuseppa Katzianer von Katzenstein
Bisnonna materna:
Baronessa Adelaide von Attems
Trisnonno materno:
Barone Francesco von Attems
Trisnonna materna:
Contessa Ernestina Khuen

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze brasiliane[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Pietro I - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Pietro I
— [1]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale della Rosa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale della Rosa
— [2]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio
— [3]
Cavaliere dell'Insigne e Reale Ordine di San Gennaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Insigne e Reale Ordine di San Gennaro
— [4]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore
— [5]
Cavaliere di Gran Croce d'Onore e Devozione del Sovrano Militare Ospedaliero Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce d'Onore e Devozione del Sovrano Militare Ospedaliero Ordine di Malta
— [6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie